Quantcast
Inaugurata

Bassa Valbisagno, ecco la nuova sede della polizia locale: ecologica e anti-alluvione

La ristrutturazione è costata 1,2 milioni di euro, in parte cofinanziati dal Comune

Marassi, ecco la nuova sede della polizia locale in via Canevari: ecologica e anti-alluvione

Genova. Ci sono voluti cinque anni tra ritardi e complicazioni, ma alla fine stamattina è stato tagliato il nastro. A partire da domani la nuova sede sarà operativa a pieno regime: la polizia locale del terzo distretto abbandona gli uffici fatiscenti di via Marassi e trasloca nell’immobile completamente ristrutturato di via Canevari, di fronte a Borgo Incrociati, in origine caserma dei pompieri e negli ultimi anni adibito a panificio.

“È una sede ecologica, con pannelli solari e cappotto termico, a prova di sisma e di alluvione, rialzata e con accessibilità per disabili – la presenta l’assessore alla Sicurezza Giorgio Viale -. Un grande segno di civiltà e modernità. Da oggi in poi la nostra polizia locale in questo quartiere può lavorare in una sede degna”.

Il trasferimento è costato complessivamente 1,2 milioni di euro, in buona parte finanziati attraverso il bando per le periferie del 2016 ma anche dal Comune di Genova che è dovuto intervenire direttamente per superare gli ostacoli sorti in corso d’opera. I lavori erano stati aggiudicati a maggio del 2018 all’impresa Ecofond e al geometra Stefano Cresta per oltre 670mila euro al netto del ribasso d’asta. Il cantiere avrebbe dovuto concludersi già nella primavera del 2020, ma così non è stato. Prima perché la ditta aveva chiesto una proroga, poi per l’emergenza Covid e infine perché, durante le demolizioni di tramezze e controsoffitti, si è scoperto che la struttura era molto più degradata del previsto. Così è stato necessario progettare nuovi lavori di adeguamento antisismico e il costo è lievitato.

Marassi, ecco la nuova sede della polizia locale in via Canevari: ecologica e anti-alluvione

“Questo è un crocevia fondamentale. Tra pochi mesi avremo la nuova sede di Iren che animerà la zona e avremo un incremento ulteriore di flussi per le persone – osserva l’assessore ai Lavori pubblici Pietro Piciocchi -. Ci lasciamo alle spalle certe sedi non adeguate alla dignità degli operatori e del servizio che dobbiamo rendere ai cittadini. L’immobile è stato completamente recuperato, versava in una condizione di grande abbandono. Per noi è lo stimolo a replicare quest’esperienza in tante altre zone della città”.

Una sede “neanche paragonabile alla precedente“, sottolinea il comandante della polizia locale Gianluca Giurato. Gli uffici di via Marassi, più volte dichiarati inagibili, saranno del tutto abbandonati anche perché il Comune pagava su quei locali un fitto passivo. “Qui siamo in una posizione strategica, in una sede moderna e dignitosa che ospiterà 60 operatori, ma speriamo che possano aumentare”.

 

La nuova collocazione sarà funzionale non solo per motivi logistici, ma anche di sicurezza. “Il problema dell’alcol qui c’è nei giorni feriali – ricorda il presidente del Municipio Massimo Ferrante, che nel 2013 aveva scelto di collocare vicino a questo edificio il polo di protezione civile -. Qui siamo tra la stazione Brignole e un Sert. Non è che nel resto della settimana gli alcolisti cronici non vadano da nessuna parte. Siamo in prossimità del centro e questo è un luogo particolarmente critico e sensibile”.

leggi anche
Generica
Vigili
Marassi, la polizia locale trasloca in via Canevari: la nuova sede è costata quasi un milione