Quantcast
Iniziativa

Leonardo, ordine del giorno della Lega in consiglio regionale: “No alla vendita del settore automazione”

"Oltre a tutelare gli oltre 400 lavoratori, occorre difendere l'asset strategico sul nostro territorio"

leonardo

Genova. “Siamo fortemente scettici rispetto alla vendita della ‘B. U. Automazione’ di Leonardo annunciata dall’azienda, non risulta peraltro l’esistenza di un interesse conclamato da parte del mercato. In ogni caso, siamo contrari e la Lega oggi ha depositato in Regione Liguria un ordine del giorno che impegna la giunta a farsi parte attiva nei confronti dell’azienda al fine di riconsiderare l’eventuale vendita della ‘B.U. Automazione’ di Genova e di avviare un serio piano di investimenti nel settore ‘Automazione’ che potrebbe consolidare il proprio posizionamento commerciale in un mercato che dimostra forte interesse verso soluzioni tecnologiche innovative”.

Lo hanno dichiarato l’assessore allo Sviluppo economico Andrea Benveduti e i consiglieri regionali della Lega Sandro Garibaldi e Alessio Piana, in occasione della manifestazione dei lavoratori di Leonardo, oggi nuovamente in piazza per chiedere la tutela del rama d’azienda.

“Oltre a tutelare gli oltre 400 lavoratori, occorre difendere l’asset strategico sul nostro territorio. Auspichiamo, quindi, che l’azienda ritorni sui suoi passi e restituisca la necessaria serenità ai lavoratori e alle famiglie genovesi, anche alla luce dei nuovi progetti di rilancio previsti col Piano nazionale di ripresa e resilienza su Genova”.

Più informazioni