In mostra al Porto Antico le barche elettriche e a idrogeno, ecco come funzionano - Genova 24
Green

In mostra al Porto Antico le barche elettriche e a idrogeno, ecco come funzionano

In occasione di The Ocean Race Europe, è possibile partecipare a visite gratuite e giri di prova

Generico giugno 2021

Genova, Elettriche e a idrogeno, silenziose e a basso impatto ambientale, tecnologiche e innovative. Sono le imbarcazioni ecosostenibili che sono in mostra in questi giorni al Porto Antico di Genova, nell’ambito delle iniziative promosse dal Genova Blue District per The Ocean Race Europe, la grande regata velica internazionale di cui la città sta ospitando l’ultima tappa.

Da ieri, fino a domenica, Barche Elettriche srl dà la possibilità ai visitatori di fare un giro gratuito del Porto Antico sulla sua BEST 6.0.

Best sta per Boat Electric Sustainable Transport. Si tratta di una barca elettrica per tutte le esigenze che, tra le sue particolarità, ha quella di garantire l’accessibilità alle persone diversamente abili e ai soggetti con ridotta capacità motoria. BEST 6.0 garantisce una eco-navigazione silenziosa con zero emissioni e zero manutenzione. 100% italiana, la barca è stata progettata per essere accessibile e flessibile a seconda delle esigenze. Può essere utilizzata senza patente e ne esistono tre versioni: prendisole, picnic e trasporto biciclette.

La dotazione minima di batterie garantisce un’autonomia fino a 6 ore di navigazione a 5 nodi e, con i suoi 6 metri di lunghezza ed un’abitabilità unica fino a 8 persone, è ideale per il turismo slow a emissioni zero. BEST 6.0 non è un prototipo e la tecnologia è testata dalle auto elettriche, con gli stessi standard di sicurezza automotive e in fase di navigazione e di ricarica. Il basso impatto ambientale e la funzionalità la rendono l’imbarcazione ideale da utilizzare nell’ambito di un sistema di smart sharing pensato per il turismo esperienziale.

Maggiori informazioni sono disponibili sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/Barchelettriche.

Sempre fino a domenica, è possibile visitare l’imbarcazione in scala ridotta H2boat.

Equipaggiata con il prototipo di EP (Energy Pack) che permette di generare energia elettrica a bordo utilizzando idrogeno, H2boat  (“hydrogen to boat”) rispetta i più alti standard in circolazione dal punto di vista dell’impatto ambientale: produce zero emissioni, zero vibrazioni, zero rumore e zero odore. Energy Pack è il sistema pensato per fornire grandi quantità di energia elettrica a zero emissioni per barche a vela nuove o esistenti. Energy Pack sfrutta l’intera gamma delle tecnologie dell’idrogeno, dalla produzione allo stoccaggio dello stesso, fino alla produzione di energia e rappresenta il sistema di accumulo di energia ideale per le barche a vela, ma anche la visione e la competenza dell’azienda. H2boat è una start-up innovativa nata da uno spin-off dell’Università di Genova che fonda la propria attività sulla ricerca e sullo sviluppo di sistemi energetici basati sull’utilizzo dell’idrogeno.

Per ulteriori informazioni si può visitare il sito internet https://www.h2boat.it/.

Accanto allo stand di Genova Blue District, a pochi passi dal Piazzale delle Feste, si può ammirare nei prossimi giorni il modello in scala 1 a 3 di una barca, in fase di costruzione, sviluppata da E4Boat – una rete di imprese innovative – in collaborazione con lo Studio di Design Nautico Roberto Angel. Il 5Te-bus è dotato di linee di carena capaci di ridurre il moto ondoso e ottimizzare le prestazioni dei motori elettrici, e sarà a breve disponibile sul mercato con una lunghezza di 9 metri, adatta alla navigazione di servizio e nelle aree marine protette.

Adatto per ogni uso professionale in quei luoghi costieri in cui è richiesto ridurre al minimo ogni impatto sull’ecosistema, il 5Te-bus è un’imbarcazione elettrica made in Italy studiata per l’esigenza di favorire e diffondere il trasporto e la perlustrazione delle zone marine protette (ad esempio il Parco delle Cinque Terre), con una propulsione a emissioni zero. Le caratteristiche del 5Te-bus sono emissioni zero, il rispetto dell’ambiente e dei bagnanti con una silenziosità unica, il fatto di attraversare gli ecosistemi senza disturbare le creature che li popolano assenza di scia. È inoltre una soluzione tecnologica che migliora la navigabilità delle altre imbarcazioni, riducendo i moti oscillatori e azzerando il costo del combustibile.

“Le imbarcazioni ecosostenibili in mostra in questi giorni al Porto Antico – dichiara l’assessore allo sviluppo economico, portuale e logistico Francesco Maresca – rappresentano un tassello ulteriore della strategia di azioni che la Città, anche in sinergia con altri Enti, sta portando avanti nel campo dell’innovazione e della Blue Economy, per uno sviluppo più sostenibile. Queste barche elettriche consentono di vivere e ammirare la bellezza del Porto Antico rispettando l’ambiente e in particolare il mare, un messaggio che vogliamo mandare a pochi giorni dal World Oceans Day. Insieme ad altri progetti, come quello dei cestini mangia-plastica che abbiamo installato nelle acque del Porto Antico, oltre all’elettrificazione delle banchine e alla diffusione del GNL come combustibile per le navi, le imbarcazioni ecosostenibili ci aiuteranno ad aumentare la qualità di vita della nostra città”.

Più informazioni
leggi anche
Generico giugno 2021
Grande evento
The Ocean Race Europe è a Genova, grande festa al porto antico tra spinnaker e timoni
palazzo lomellino piano nobile
Evento
The Ocean Race, Genova apre i “Rolli del Mare”: ecco il programma delle visite gratuite