Quantcast
Dal 29 giugno al 2 luglio

Genova, ritorna il festival Fuori formato: danza contemporanea a Villa Bombrini

Circa 350 le domande di partecipazione che sono arrivate da tutto il mondo. Tra queste, la giuria ha selezionato 32 proposte, di cui 9 per la danza live, 12 per la video danza e 10 per la videodanza, novità di quest’anno

FuoriFormato

Genova. A partire da martedì 29 giugno fino a venerdì 2 luglio, torna a Villa Bombrini FuoriFormato, il festival internazionale di danza contemporanea e video danza, giunto quest’anno alla sua sesta edizione.

Circa 350 le domande di partecipazione che sono arrivate da tutto il mondo. Tra queste, la giuria ha selezionato 32 proposte, di cui 9 per la danza live, 12 per la video danza e 10 per la videodanza, novità di quest’anno.

L’iniziativa, a ingresso libero e con prenotazione obbligatoria, è stata organizzata dal Comune di Genova, curata da Teatro Akropolis, associazione culturale RETE Danzacontempoligure e associazione culturale Augenblick, in collaborazione con Società per Cornigliano Spa e sponsorizzata da Iren.

«FuoriFormato è uno dei principali festival di danza contemporanea a livello nazionale, che mette Genova al centro di un importante crogiuolo di linguaggi e creatività – spiega l’assessore alle Politiche culturali Barbara Grosso – Un percorso importante che, nonostante le limitazioni del periodo e nel rispetto delle vigenti normative, coinvolge diverse professionalità, oltre ad artisti e studenti del Liceo Piero Gobetti e dell’Accademia Ligustica di Belle Arti».

Venerdì 2 luglio, durante la serata dedicata ai cortometraggi che si svolgerà al Cinema America online, la giuria assegnerà un premio di 500 euro al miglior film per la sezione internazionale e un premio per la sezione nazionale, oltre a eventuali riconoscimenti e menzioni speciali.

Completano il percorso del Festival FuoriFormato l’esposizione a Palazzo Ducale – Sala Dogana della mostra Attraverso il paesaggio (18 giugno/4 luglio), a cura di Marco Longo e Alessandra Elettra Badoino (Augenblick associazione culturale), Claudia D’Occhio e Olivia Giovannini (associazione culturale RETE Danzacontempoligure).
Laboratorio che quest’anno, oltre ad essere un evento previsto dal Progetto Europeo di cooperazione culturale CreArt (Network of Cities for Artistic Creation) per la celebrazione della Giornata Europea della Creatività Artistica (EU DAY), dialogherà prima volta con un progetto specifico di progettazione con l’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova.

Il programma