Funivia di Montallegro, botta e risposta in consiglio comunale tra il sindaco Bagnasco e il M5S - Genova 24
L'interpellanza

Funivia di Montallegro, botta e risposta in consiglio comunale tra il sindaco Bagnasco e il M5S

La consigliera De Benedetti: "Bene la riapertura, ma chiediamo di vedere tutti i documenti". Bagnasco: "Polemica strumentale"

funivia rapallo montallegro

Rapallo. “Non è affatto superata. È ancora attuale”- esordisce così la consigliera e capogruppo del M5S di Rapallo Elisabetta De Benedetti durante l’esposizione dell’interpellanza relativa alla situazione della funivia di Montallegro, presentata in sede di consiglio comunale, avviato ieri sera alle 21.

Infatti sebbene il sindaco Carlo Bagnasco abbia annunciato ieri pomeriggio alle 15 la riapertura della funivia che collega Rapallo con il santuario di Nostra signora di Montallegro – chiusa per un mese e riavviata dopo collaudo da parte del Ministero – De Benedetti ha ritenuto opportuno presentare ugualmente l’interpellanza, in quanto si tratta di un tema “estremamente sentito dalla cittadinanza, alla quale occorre trasmettere fiducia per tornare a utilizzare il mezzo”.

“In città c’è stata preoccupazione, soprattutto da parte dei genitori di bambini che avevano in programma un giro in funivia per la gita di fine anno scolastico, e ce n’è ancora”. – sottolinea De Benedetti e continua: “Sono ben contenta che l’impianto sia stato riaperto, vi salirò io stessa, ma occorre fare comunque chiarezza, perché è stata chiusa per manutenzione in coincidenza con la tragedia del Mottarone, drammatico episodio che richiama alla mente inevitabilmente quello del ponte Morandi. Concomitanza nefasta per l’immagine della città: compromessa la festa patronale, in programma dal 1° al 3 luglio, giorni in cui la funivia è tradizionalmente molto utilizzata per raggiungere Montallegro. Pertanto chiediamo al sindaco di illustrare tutti i documenti – tempistiche, revisioni e operazioni di manutenzione – che attestino la condizione del mezzo“.

La funivia, gestita dal 2015 a oggi da Doganaccia2000 di Pistoia, è stata costruita nel 1934 e congiunge Rapallo al Santuario N.S. di Montallegro, con un tracciato lungo 2350 metri che copre 600 metri di dislivello.

Terminata l’interpellanza di De Benedetti non si è fatta attendere la risposta del sindaco Bagnasco, il quale con toni piuttosto concitati ha accusato la consigliera di Cinque Stelle di strumentalizzare l’episodio.

“Il servizio della funivia è sempre stato efficiente, non ci sono mai stati problemi” spiega Bagnasco, e puntando il dito contro De Bendetti ha affermato: “Il danno di immagine lo ha fatto lei, voi del M5S, mettendo su la fabbrica del male e strumentalizzando una situazione senza precedenti”.

Inoltre, conclude Bagnasco: “È documentato, tramite una delibera di giunta del 14 aprile, che la funivia sarebbe stata chiusa per manutenzione”.

leggi anche
funivia rapallo montallegro
Lavori
Rapallo, via le barriere architettoniche per la funivia di Montallegro: approvato il progetto