Quantcast

Genova. Una serata come non la si vedeva da tanto tempo. Troppo tempo, per le centinaia di ragazzi che hanno invaso la zona più gettonata della movida, quella tra piazza delle Erbe, San Donato e salita Pollaiuoli, in cerca di una libertà a lungo negata. La prima volta in zona bianca senza coprifuoco stata celebrata come una liberazione collettiva a Genova, con tanto di countdown in stile Capodanno in piazza De Ferrari a precedere una breve festa improvvisata con musica e luci.

“Stasera vi riprendete un po’ della libertà che in quest’anno e mezzo non c’è stata – ha detto Toti parlando ai ragazzi dal palco – però, per tutto quello che abbiamo passato, dobbiamo prometterci che ci riprendiamo questa libertà con grande attenzione, prudenza e responsabilità, perché si tratta della vostra vita e della vita di molti altri. È giusto tornare a vivere e divertirsi, ma ricordando anche chi ha lottato e chi oggi non c’è più”.

Poi il conto alla rovescia e la scritta ReStart Liguria, nome ufficiale della campagna di promozione turistica della Regione, è stata proiettata sulla facciata del palazzo di De Ferrari tra giochi di luce. “Siamo venuti qui dalla Sicilia, non ci aspettavamo assolutamente questa festa”, commenta una coppia di ragazzi. Si balla, si canta, si beve e si sorride: “È una grandissima emozione, finalmente siamo liberi“.

Nei vicoli del centro storico la situazione è eterogenea. In piazza delle Erbe distanze rispettate e clienti seduti ordinatamente al tavolo. I gestori dei locali tirano un sospiro di sollievo: “La piazza è perfetta, non ci sono problemi, le persone in piedi non sono un problema nostro – spiega Marina Porotto, presidente del Civ Il Genovino e di Fipe Liguria -. Le regole vanno bene, speriamo che duri. Mancherebbero ancora i ristori del decreto Sostegni bis, se arrivassero sarebbe una vera ripartenza. Ma per noi è sicuramente una bella giornata. Tornare a lavorare quelle cinque ore in più e non doversi dividere tra ristorante o bar, e lavorare in modo più fluido e tranquillo, consente alle persone di godersela un po’ di più”.

Più informazioni
leggi anche
  • Ci siamo
    La Liguria si è svegliata in “zona bianca”: in sette mesi ha cambiato colore 20 volte
    movida
  • Giorno atteso
    Da lunedì Liguria in zona bianca, l’appello del presidente Toti: “Riprendiamoci la nostra vita ma con prudenza”
    Prima serata di movida in centro storico dopo il lockdown, polizia locale e steward anti assembramento
  • Commento
    Festa per la zona bianca, Toti: “È una sera che va celebrata, ci riprendiamo la nostra libertà”
    toti ragazze restart zona bianca
  • Giorno dopo
    Movida fuori controllo, Viale: “Intollerabile, mi auguro sanzioni pesanti”. Toti: “Non bacchettiamo i giovani”
    movida genova vicoli
  • Scivolone
    La gaffe social della Lista Crivello: “Assembramenti a De Ferrari”. Ma la foto è di Capodanno 2020
    Generico giugno 2021
  • Gestibile
    Centro storico, dopo la prima notte di baldoria senza regole la movida torna “normale”
    Generico giugno 2021
  • Vexata quaestio
    Movida nel centro storico, la soluzione del Comune? Spostarla dai vicoli al porto antico
    Generico giugno 2021
  • Punti di vista
    Movida, i locali del centro storico: “No al trasferimento al Porto Antico, chiudere chi sgarra”
    movida