Quantcast
L'intervento

Ex Ilva, Palombella (Uilm): “Grave mettere i lavoratori in cassa integrazione quando il mercato chiede acciaio”

Il segretario genovese della Uilm Apa: "Se venisse confermata la sentenza del Tar serve un decreto salva Ilva"

Sciopero operai Ex Ilva Ancelor Mittal

Genova. “Quella dell’Ilva è una vertenza assurda, oramai è dal 2012 che va avanti senza che ci sia stata una presa di posizione concreta da parte del Governo. Adesso siamo all’epilogo: migliaia di lavoratori e di cittadini aspettano la sentenza del consiglio di Stato e il Governo inerme dice che prenderà atto di quello che deciderà il consiglio di Stato. Ma il governo non prende atto, il governo deve intervenire per dire come la pensa”. Lo ha detto il segretario generale della Uilm Rocco Palombella, a margine di una convegno del sindacato sul modello Genova.

£Il caso di Genova è emblematico – ha aggiunto il leader della Uilm – c’è un mercato che richiede la latta ma sugli impianti in questi anni non è stata fatta manutenzione e non si riesce a produrre perché da un lato manca il personale dall’altro mancano i coils che arrivano da Taranto. Se il mercato chiede acciaio e noi mettiamo la gente in cassa integrazione vuol dire che sta accadendo qualcosa di grave. Noi chiederemo ancora un volta al ministro Giorgetti di prendere atto che non possono aspettare il Consiglio di Stato per decidere il destino di Genova, di Novi e di Taranto”

Sull’imminente sentenza del consiglio di Stato che dovrà decidere se confermare o meno lo spegnimento degli impianti a caldo deciso dal Tar di Lecce è intervenuto stamani anche il segretario genovese della Uilm Antonio Apa: “Qualora il Consiglio di Stato dovesse confermare la sentenza del Tar di Lecce sullo spegnimento degli impianti, il Governo dovrà fare solo una cosa: un decreto salva Ilva” ha detto Apa . ”La politica non deve sottovalutare la questione. È giusto difendere l’occupazione ma in un periodo che considero storico bisogna andare all’attacco perché esistono opportunità da cogliere – spiega Apa -. Abbiamo a disposizione ingenti risorse da investire, pertanto Genova e la Liguria hanno la possibilità di far decollare le infrastrutture.”