Ex Ilva, da mezzanotte tutti gli operai in cassa: domattina assemblea, atteso l'arrivo del ministro Orlando - Genova 24
Ancora

Ex Ilva, da mezzanotte tutti gli operai in cassa: domattina assemblea, atteso l’arrivo del ministro Orlando

Prosegue l'agitazione dei lavoratori, dopo i cortei della scorsa settimana: alle 7 di domani inizieranno gli interventi. L'Rsu: "Del ministro non abbiamo alcuna notizia"

orlando ilva

Genova. Scatterà alla mezzanotte di questa notte la cassa integrazione ordinaria disposta da Acciaierie d’Italia per i 981 operai ex Ilva dello stabilimento di Genova Cornigliano, decisione che ha portato il sindacato unitario a indire gli scioperi e le manifestazioni di questi giorni, culminate nell’assedio ai palazzi di venerdì.

Domattina, dalle 7 alle 9, rsu e sindacato hanno convocato un’assemblea dei lavoratori davanti ai cancelli dello stabilimento di Cornigliano. Parleranno i lavoratori e le lavoratrici della mensa, una rappresentanza dei camalli di Savona che nei giorni scorsi avevano scioperato per bloccare lo scarico di una nave destinata allo stabilimento di Cornigliano in solidarietà con gli operai genovesi. Infime interverranno i tre segretari di Fiom, Fim e Uilm, che proveranno a fare una sintesi per rilanciare la mobilitazione anche nei prossimi giorni.

A concludere l’assemblea sarà il coordinatore dell’rsu Armando Palombo: “E’ la prima volta che si arriva a una cassa integrazione senza un accordo con il sindacato dove è sempre stata garantita la rotazione e le 10 giornate lavorative per tutti, anche durante questi 15 mesi di cassa Covid.”

Durante l’assemblea è atteso l’arrivo del ministro del lavoro Andrea Orlando, che secondo fonti qualificate domattina sarà a Genova per incontrare i lavoratori nonostante le pesanti critiche ricevute per il silenzio di questi giorni. Sarà un momento di confronto duro, un faccia a faccia atteso quanto mai delicato.

“Non sappiamo niente dell’arrivo di Orlando – ribadisce a poche ore dall’assemblea Palombo – perché con lui non abbiamo avuto nessun contatto, sono una lettera della prefettura arrivata parecchi giorni fa che annunciava il suo arrivo. Ovviamente non diremo mai a nessuno di non venire, ma nel caso arrivi non so come reagiranno i lavoratori”.

leggi anche
corteo 25 giugno ex ilva
Il punto
Ex Ilva, la protesta continua: lunedì nuova assemblea di fabbrica, incognite sulla visita di Orlando a Cornigliano
Generico giugno 2021
Protesta
“Il camallo non è uno sciacallo”, i portuali di Savona solidali con gli operai ex Ilva
corteo 25 giugno ex ilva
Niente da fare
Ex Ilva, fallito “l’assalto al fortino”: i lavoratori non riescono a far sospendere la cassa integrazione