Ecco la Fiera di San Pietro: la Foce diventa mercato a cielo aperto fino alle 23 - Genova 24
Al via

Ecco la Fiera di San Pietro: la Foce diventa mercato a cielo aperto fino alle 23

Sono 540 i banchi di merci varie e di prodotti alimentari che animeranno per tutto il giorno le strade del quartiere

Fiera San pietro

Genova. Iniziata alle 8 di questa mattina la Fiera di San Pietro, uno degli appuntamenti fieristici più attesi della nostra città: fino alle 23 di questa sera la Foce sarà un grande mercato a cielo aperto per quella che potrebbe essere l’edizione della ripartenza, dopo il lungo periodo di chiusure legate alla pandemia.

Anche quest’anno sono 540 i banchi di merci varie e di prodotti alimentari che animano via Casaregis, via Pisacane, via Ruspoli, via Cecchi, via Morin, Corso Italia e corso Torino (lato Levante nel tratto compreso tra via Ruspoli e corso Buenos Ayres), dove, per il secondo anno consecutivo, sono arrivate 100 bancarelle. Un ampliamento necessario a evitare gli assembramenti che, comunque, sono destinati a verificarsi essendo la fiera di San Pietro uno degli appuntamenti più attesi dell’estate.

Per garantire ancora maggiore sicurezza quest’anno il Comune ha pubblicato un’ordinanza che, dalle 8 alle 23 di oggi, in alcune aree del quartiere vieta ai pubblici esercizi e ai circoli privati la vendita e la somministrazione di bevande di ogni genere in contenitori di vetro o metallo, fuorché nei locali o nei dehors, sulla falsa riga delle ordinanze attive in centro storico.

Per quanto riguarda il commercio su aree pubbliche, vige il divieto di somministrazione, ma è consentita la vendita di prodotti per l’asporto agli espositori della Fiera, anche in contenitori di vetro e metallo. Infine, per tutti i cittadini è vietato su tutte le aree pubbliche consumare e detenere per poi bere sul posto, tutti i tipi di bevande in contenitori di vetro o metallo.

Le vie interessate dai divieti elencate dal Comune nell’ordinanza sono via Casaregis, via Pisacane, via Tebisonda, via Pareto, via Ruspoli, via Cecchi, via Morin, corso Torino (tra via Rimassa e corso Buenos Ayres) e corso Italia (tra corso Marconi e i bagni Capo Marina).

In conseguenza alle interdizioni della circolazione nelle strade occupate dall’evento, sono state predisposte le opportune deviazioni di traffico e i punti nevralgici saranno presidiati dagli agenti della polizia locale, così come per le modifiche dei percorsi dei mezzi pubblici di linea, con l’ausilio di operatori dedicati.

Più informazioni