Quantcast
Servizio

Da oggi tamponi rapidi gratuiti per tutti alla stazione Principe: ecco come funziona

Il punto allestito dalla Croce Rossa sotto la nuova pensilina nel piazzale esterno sarà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 16

Genova. Ha preso il via oggi il nuovo servizio di tamponi rapidi anti-Covid liberi e gratuiti offerto dalla Croce Rossa Italiana alla stazione ferroviaria di Genova Principe, valido anche per il rilascio del green pass. Il tendone è stato allestito sotto la nuova pensilina nel piazzale esterno – quello tra il fabbricato viaggiatori e l’ingresso di via Doria – e rimarrà attivo fino al 30 settembre tutti i giorni dalle 10.00 alle 16.00 senza alcun limite di accesso.

“Chiunque può venire qui a fare il tampone, non c’è bisogno di alcuna prenotazione né di una ricetta medica – chiarisce Davide Giannuzzi, coordinatore sanitario nazionale del servizio, oggi a Genova per l’avvio delle operazioni -. Si tratta di un servizio pensato soprattutto per le persone che non hanno possibilità economiche, senzatetto, ma anche studenti e giovani turisti. L’unico documento necessario è il codice fiscale”.

Le modalità di accesso sono molto semplici. In un’area totalmente ombreggiata è stato disposto un canale per mettersi in fila (ma esiste anche una corsia preferenziale riservata a bambini con meno di 3 anni accompagnati, anziani, disabili e donne incinte). Una volta arrivato il proprio turno viene rilevata la temperatura corporea e ci si igienizza le mani, si compila un foglio per l’autorizzazione al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy, quindi si compila l’anagrafica tramite tablet con l’aiuto dei volontari. Esaurite tutte le pratiche si entra nel tendone e si effettua il test da seduti, infine ci si accomoda per 15 minuti nella sala di attesa mentre viene analizzato il tampone. Il certificato viene consegnato in forma cartacea e l’esito resta consultabile anche con un link all’indirizzo e-mail fornito all’ingresso.

Se il tampone antigenico è negativo viene rilasciato il certificato valido per 48 ore ai fini di viaggi, feste, matrimoni e serate in discoteca. In caso contrario, la Croce Rossa ha attiva una convenzione con l’Asl 3 genovese per effettuare subito un tampone molecolare che confermi l’eventuale positività al coronavirus.

Quello della stazione Principe dal 15 giugno, con la trasformazione del centro di Villa Bombrini, rimarrà l’unico punto dove effettuare un tampone gratuito a Genova. In alternativa bisognerà rivolgersi a laboratori privati e farmacie che offrono lo stesso test a pagamento. Lo stesso servizio viene offerto dalla Croce Rossa in altre 12 grandi stazioni italiane (il capoluogo ligure è l’ultimo in ordine di tempo) grazie a un finanziamento europeo e un progetto in collaborazione con Grandi Stazioni del gruppo Ferrovie.

Nel punto tamponi di Principe sono allestite tre postazioni presidiate da un medico e due operatori sanitari, più 3-5 volontari della Croce Rossa. Ogni giorno potranno essere effettuati 150-200 test. “Oggi si sono presentate ancora poche persone, ma dai prossimi giorni ci aspettiamo un afflusso molto elevato – spiega Giannuzzi -. L’orario di chiusura potrà essere modificato in funzione dell’affluenza delle persone, considerando che l’ultimo accesso avverrà mezz’ora prima”.

Più informazioni
leggi anche
tamponi
Test
Dal 15 giugno stop tamponi gratuiti a Villa Bombrini, ma si potranno fare alla stazione Principe