Quantcast
Bollettino

Coronavirus, laboratorio privato comunica i dati in ritardo: spuntano 193 positivi in più

Senza questa anomalia sarebbero 10: al conteggio si aggiungono 6.950 tamponi del periodo febbraio-maggio

TAMPONE COVID

Genova. Nel bollettino di oggi sull’emergenza Covid in Liguria si registrano 203 nuovi positivi. Un dato che segnerebbe una risalita allarmante del contagio se non fosse che è frutto di un’anomalia nella registrazione dei dati.

La Regione, infatti, comunica che oggi Alisa ha ricevuto da un laboratorio privato autorizzato la trasmissione dei risultati di 6.950 tamponi riferiti al periodo febbraio-maggio 2021. “Pertanto – si precisa – i dati odierni includono positività di vecchia data, riferiti a soggetti già guariti. I nuovi positivi odierni risultano 10 a fronte di 2.764 tamponi molecolari” e 1.846 tamponi antigenici riferiti alle ultime 24 ore.

Secondo quanto fa sapere Alisa, l’anomalia non avrà effetti sui futuri report nazionali perché il ministero è stato informato e terrà conto della specifica. Quindi la Liguria non rischierebbe di perdere la zona bianca a causa di questi positivi arretrati conteggiati solo oggi.

Tra i nuovi contagi 5 sono avvenuti in provincia di Genova, 5 a Savona, nessuno nelle altre province. I positivi totali sono 1.640 (9 in meno con 211 nuovi guariti, la maggior parte dei quali riferiti ai tamponi segnalati in ritardo) di cui 984 in provincia di Genova.

Per il resto i dati confermano una situazione più che tranquilla. Gli ospedalizzati sono 33 (rispetto a ieri 2 in meno) di cui 8 in terapia intensiva. Al San Martino ci sono 9 pazienti, al Galliera 4, al Lavagna 1. In isolamento domiciliare 181 persone (sono 9 in meno) mentre si registra ancora un decesso, portando il totale delle vittime a 4.349. In sorveglianza attiva 573 soggetti.

Sono state somministrate 1.257.483 dosi di vaccino su 1.323.501 consegnate, cioè il 95%. Sono 14.359 quelle inoculate nelle ultime 24 ore. Hanno completato il ciclo vaccinale 396.749 persone con Pfizer o Moderna, 34.890 con AstraZeneca o Johnson & Johnson.

Più informazioni