Quantcast
Clean

Confartigianato lancia “Fallo secco!” e sostiene oltre 300 pulitintolavanderie in Liguria

La campagna punta a promuovere il lavaggio a secco dei capi, valorizzando il lavoro delle pulitintolavanderie, tra i settori più colpiti dalle conseguenze della pandemia

Fallo Secco Confartigianato

Liguria. Si chiama “Fallo secco!” ed è la campagna per le pulitintolavanderie lanciata da Confartigianato per promuovere il lavaggio a secco dei capi, garanzia di pulizia e igienizzazione di abiti, vestiti, coperte e tanti altri accessori indossati e utilizzati ogni giorno dagli italiani. Nella nostra regione la campagna sostiene il lavoro di oltre 300 microimprese artigiane.

“Un settore, quello delle lavanderie tradizionali, che sta vivendo un periodo molto difficile, così come tanti altri segmenti della nostra economia – commenta Giancarlo Grasso, presidente della Regione Liguria – Grazie al loro ruolo strategico nel contenimento del contagio, queste piccole realtà hanno potuto lavorare in questi lunghi mesi di divieti e restrizioni. Ma il blocco delle attività di imprese e professionisti, unito alla sospensione di eventi, fiere e convegni, hanno avuto come conseguenza drammatici cali di fatturato nei bilanci di migliaia di microimprese. Questa campagna, oltre a ricordare alle persone che l’igienizzazione dei capi è un piccolo ma importante gesto nell’ottica del contenimento del contagio, aiuta anche a valorizzare le nostre imprese del settore”.

In Liguria sono 309 le pulitintolavanderie artigiane. 152 sono attive in provincia di Genova, 62 a Imperia, 54 a Savona e 41 alla Spezia. Oltre 12 mila le realtà artigiane del settore in Italia (dati Unioncamere-Infocamere).

Il lavaggio dei capi, come del resto indica anche la circolare del ministero della Salute del 22 maggio 2020, è una certezza nelle esigenze di sanificazione: come tutti i virus, anche il Covid-19 è avvolto da uno strato lipidico sensibile all’etere, al cloroformio e ai solventi, utilizzati nella maggior parte delle lavanderie tradizionali, dove almeno una macchina da lavaggio fa uso di idrocarburo clorurato per il trattamento e la pulizia dei capi. Anche il lavaggio a secco nelle lavanderie professionali, pur trattandosi di manutenzione straordinaria, è utile a garantire l’igienizzazione dei propri abiti, sia quelli indossati durante la giornata, sia quelli acquistati in negozio o su internet.