Quantcast
Appoggio

Ca’ De Rissi, sul campo sportivo Pd e Lista Crivello con il municipio: “Non si tocca”

"Nei prossimi giorni ci impegneremo con forza, in consiglio comunale, per conoscere quali saranno le reali intenzioni della giunta Bucci

Generica

Genova. “Ci uniamo a gran voce alla posizione del Presidente del Municipio Media Val Bisagno Roberto D’Avolio affinché sia chiaro che il campo sportivo “Ca de Rissi” deve restare un patrimonio del territorio. In campagna elettorale il Sindaco Bucci aveva assicurato che avrebbe nominato un Assessore allo sport, sono passati più di quattro anni e la sua è rimasta una delle tante promesse mancate.  Inoltre, aspetto gravissimo, non sta applicando il regolamento comunale sulla gestione dei campi sportivi che rappresenta uno strumento indispensabile per il rinnovo e la proroga delle concessioni, in modo tale che i concessionari possano programmare investimenti importanti, fondamentali per il mantenimento delle strutture sportive, senza i quali il Comune dovrebbe considerarle inagibili”.  Lo dichiarano in una nota congiunta la consigliera del Pd Cristina Lodi e Gianni Crivello, capogruppo dell’omonima lista.

“Nel caso del Ca de Rissi parliamo di un valore aggiunto per la comunità, una realtà con una storia associativa profondamente legata al territorio, nella quale, come in altre parti della città, sono passate e si sono formate intere generazioni e quindi non può e non deve essere dimenticata o ancor peggio rimossa” aggiungono.

“Nei prossimi giorni ci impegneremo con forza, in consiglio comunale, per conoscere quali saranno le reali intenzioni della giunta Bucci, considerando da parte nostra imprescindibile che il Comune si confronti, con il Municipio, con le associazioni che ruotano intorno al campo e l’attuale concessionario, affinché l’amministrazione si senta in dovere di tutelare e difendere il diritto delle nostre società che svolgono attività sportive e sociali per noi irrinunciabili”.

leggi anche
ca de rissi molassana
Partita aperta
Molassana, l’impianto di Ca de Rissi alla Sampdoria? Il municipio insorge: “E’ del territorio, non si tocca”