Quantcast
La replica

Astrazeneca agli under60, Cambiamo!: “Amareggiati da chi squalifica il lavoro della sanità ligure”

"La decisione di somministrare AstraZeneca agli under 60 è stata presa dall’AIFA, Agenzia Italiana del Farmaco, e Regione Liguria si è adeguata" ricordano i consiglieri

Generica

Genova. “Rimaniamo stupiti e nel contempo amareggiati dal leggere quanto riportato oggi dal consigliere Ferruccio Sansa, che ha fatto copia e incolla di una lettera, neanche recente, di alcuni medici vaccinatori volontari sulla somministrazione con AstraZeneca agli under 60”: così il gruppo Cambiamo! in consiglio regionale replica all’ultimo atto politico dell’ex candidato presidente che ha annunciato un’interrogazione in merito.

“Siamo amareggiati perché con quel gesto sta ancora una volta squalificando il lavoro della sanità ligure che è alle prese con uno sforzo gigantesco e sta ottenendo risultati fra i migliori in Italia – ribadiscono i consiglieri arancioni – E siamo stupiti perché la spiegazione a Sansa è presto data: la decisione di somministrare AstraZeneca agli under 60 è stata presa dall’AIFA, Agenzia Italiana del Farmaco, e Regione Liguria si è adeguata offrendo questa possibilità solo ed esclusivamente su base volontaria. In fase di prenotazione, inoltre, vengono rese note più volte le caratteristiche del vaccino che si è scelto e non è stato organizzato alcun open day con file fuori dagli ambulatori come è successo altrove, ma si è messo a disposizione un certo quantitativo di dosi in una linea parallela”.

“Vogliamo inoltre ricordare – conclude il gruppo ‘arancione’ – che in diversi altri Paesi, fra cui l’Inghilterra, AstraZeneca è stato somministrato a gran parte della popolazione con risultati confortanti. Davvero non capiamo, quindi, il motivo di questa azione del consigliere che rischia di confondere le idee alla cittadinanza”.

Più informazioni