Quantcast
Zero emissioni

Amt, bus elettrici anche a Ponente e in Valpolcevera: entro il 2022 rivoluzione per cinque linee

Dal 14 giugno la linea 193 diventa full electric, novità in vista anche per il Levante

Genova. Per la prima volta i bus elettrici sbarcano nel Ponente genovese: cinque nuovi mezzi Rampini (gli stessi che servono ad esempio il 517 a Nervi e le navette dell’hub della Fiera) entreranno in servizio il 14 giugno, con l’inizio dell’orario estivo, sulla linea 193 che collega Voltri con l’ospedale San Carlo e via Montanella. E nei prossimi mesi altre quattro linee in questa zona della città diventeranno full electric. 

Presentati oggi al capolinea di via Don Verità a Voltri, fanno parte di un lotto di 10 nuovi bus lunghi 8 metri che faranno riferimento alla rimessa di Cornigliano, pronto a diventare il secondo polo elettrico della città dopo la rimessa Mangini della Foce. “Nelle prossime settimane – spiega il presidente di Amt Marco Beltrami – faremo una riorganizzazione del servizio rispetto ai mezzi che raggiungono il padiglione Jean Nouvel in modo da coprire altre linee del Ponente genovese”.

I mezzi sono stati acquistati da Amt con parte del finanziamento complessivo da 17,5 milioni di euro del primo decreto Genova, erogato dalla Regione. Con gli stessi finanziamenti erano stati acquistati i 14 e-bus Irizar da 11 metri attualmente in servizio sulla linea 44 De Ferrari-Borgoratti.

L’altra novità è che alla fine del 2021 arriveranno i primi veicoli del lotto da 30 bus elettrici di 12 metri aggiudicato all’azienda cinese Alfabus, per cui in questi giorni stanno terminando le procedure di assegnazione. Anche questi graviteranno sulla rimessa di Cornigliano e prenderanno servizio progressivamente sulle linee 3 Principe-Sestri Ponente (oggi servita da bus ibridi), 5 Cornigliano-Erzelli, 8 Sampierdarena-Bolzaneto e 63 Pontedecimo-Sampierdarena.

Come risultato della progressiva elettrificazione delle linee del Ponente, i mezzi ibridi che oggi servono la linea 3 saranno spostati sul 42 De Ferrari-Sturla. Sempre a Levante sono in corso di valutazione alcuni spostamenti tra rimesse che però non dovrebbero compromettere le linee già servite da bus a emissioni zero (44, 516, 517 e 518).

I nuovi e-bus Rampini hanno 46 posti totali e sono dotati di pianale ribassato, pedana per l’accesso di persone in carrozzella, porta centrale scorrevole, climatizzazione e telecamera di videosorveglianza a bordo. L’autonomia è di circa 120 chilometri corrispondenti a circa 5-6 ore di servizio, dopodiché il mezzo deve tornare in rimessa per la ricarica. Questo costringe l’azienda a rivedere interamente il sistema dei cartellini per ogni linea che viene elettrificata.

“Oltre al progetto dei quattro assi di forza che prevede 145 autobus elettrici stiamo dando un bel segnale, la città vuole migliorare dal punto di vista della sostenibilità”, commenta l’assessore alla Mobilità Matteo Campora. Da Ponente a Levante, mancano ancora le vallate: “Sull’asse della Valpolcevera è stato presentato un progetto da Siemens e Iren per il quale abbiamo chiesto il finanziamento all’ultimo bando del Mit a gennaio 2021 e siamo in attesa di risposte – ricorda Campora – e in Valbisagno è sempre in attesa di finanziamento il progetto dello Skytram”.

“Questi autobus fanno parte di un pacchetto di 24 mezzi elettrici acquistati da Amt grazie alle risorse erogate dalla Regione che sta investendo moltissimo nel rinnovamento delle flotte di tutte le aziende di trasporto pubblico liguri – aggiunge l’assessore ai Trasporti Gianni Berrino -. Sono mezzi che, a parità di prestazioni, sono più sicuri, più comodi, silenziosi e a zero emissioni”.

Per ogni bus elettrico che arriva l’azienda procede a radiare un numero corrispondente di mezzi termici. L’obiettivo si conferma quello di avere l’intero trasporto pubblico elettrico entro il 2025: “Il limite è quello dei finanziamenti ma anche tecnico-realizzativo – aggiunge il presidente di Amt Marco Beltrami -. I quattro assi daranno una grossa spinta. Io penso che potrebbe essere una sfida realizzabile”,

leggi anche
bus flash charging
Assi di forza
Bus elettrici anziché filobus, ecco come funzioneranno: obiettivo primo cantiere nel 2021
Generica
Nuovo passo
Assi di forza del trasporto pubblico, firmato il contratto: progetto definitivo entro agosto 2021
Autobus Amt Bus Amt
Trasporto pubblico
Amt, da lunedì parte l’orario estivo: quest’anno 300 corse in più, ecco le linee potenziate