Quantcast
Nautica e servizi

Alla Fiera il nuovo polo per i super yacht con campi sportivi e un parcheggio da 100 posti

Conclusi i lavori per l'area servizi del Waterfront Marina realizzato da Amico & Co.

waterfront marina amico super yacht

Genova. È stato presentato oggi il nuovo Watefront Marina, il polo dedicato all’accoglienza dei grandi yacht di fronte alla Fiera di Genova, realizzato dalla società cantieristica Amico & Co. specializzata in questo tipo di imbarcazioni.

A due anni dall’avvio della prima fase dei lavori, il Waterfront Marina – che dal 2020 ha già ospitato 56 unità, per un totale di oltre 2400 notti di permanenza con soste mediamente di 42 giorni – ha completato anche l’allestimento delle aree a terra dedicate ai servizi.

La nuova marina si sviluppa su uno specchio acqueo di 43mila metri quadrati, due banchine complessivamente lunghe oltre 460 metri, un pontile strutturale costruito ex novo lungo 70 metri e può accogliere 26 unità fino a 110 metri di lunghezza, garantendo i più elevati standard di servizio ed ambientali: un impianto elettrico da 4 megawatt che può alimentare colonnine di distribuzione fino a 1000 ampere, connessione internet Wi-Fi e cablata, a ogni ormeggio impianti idrici e di raccolta e smaltimento acque nere/grigie.

L’area a terra, di 15mila metri quadrati, offre una zona lounge, meeting a cucine, servizi igienici e lavanderia, spogliatoi e yoga studio, palestra attrezzata e uffici tecnici. Completa l’area esterna una zona fitness con tre campi da tennis, paddle e multi sport, zona barbecue e un parcheggio da oltre 100 posti auto, di cui 13 postazioni per auto elettriche.

“Pochi mesi dopo la realizzazione dello Shiplift, siamo orgogliosi di presentare oggi un’altra infrastruttura importante per la crescita e l’affermazione sui mercati internazionali del nostro cantiere e dell’intero comparto genovese – ha commentato Alberto Amico, presidente di Amico & Co -. Un’infrastruttura che coniuga innovazione tecnologica e alti standard di qualità e che darà grande impulso allo sviluppo delle attività di nautica professionale a beneficio dell’economia genovese, in piena compatibilità ambientale con il territorio cittadino. Perfettamente integrata con la grande trasformazione del Waterfront di Levante, di cui rafforza la vocazione nautica, Waterfront Marina è il risultato di una visione e del lavoro sinergico tra pubblico e privato, e costituisce un passo avanti nel percorso comune di Genova capitale internazionale dei superyacht. Un traguardo, quest’ultimo, a cui tutti insieme dobbiamo tendere, per garantirci un futuro di lungo termine e contrastare la concorrenza di altri territori”.

Per la realizzazione del Waterfront Marina, Amico & Co ha ottenuto in concessione all’Autorità di sistema portuale per un totale di circa 58mila metri quadrati suddivisi in 15mila metri quadrati di banchine e aree a terra e 43mila metri quadrati di specchio acqueo per un investimento totale di oltre 6 milioni di euro.

“La città di Genova sta cambiando faccia e il Waterfront di Levante sarà uno dei cantieri della Liguria in grado di competere con tutto il bacino del Mediterraneo, andando di pari passo con lo sviluppo del nostro settore turistico. Ora venire in Liguria vuol dire avere a disposizione una delle migliori offerte, vuol dire acquistare una barca nel distretto della nautica più grande, vuol dire avere ogni genere di servizio nel settore turistico. Il mio sogno è pensare a qualche francese che abita al di là del confine possa guardare alla Liguria pensando a un modello da invidiare e copiare”, commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, intervenuto oggi all’inaugurazione del nuovo home port.

“La città e le istituzioni da 5 anni a Genova remano nella stessa direzione. Il Waterfront Marina è l’esempio di un investimento unico in tutto il Mediterraneo. Basta vedere le foto delle condizioni in cui si trovava la zona poco tempo fa per capire l’importanza dell’intervento, un’area recuperata che può essere vissuta per  365 giorni all’anno. Genova può diventare una città con un alto tenore di vita perché sta diventando attrattiva a livello mondiale. Se continueremo a investire in quest’ottica nei prossimi 10 anni ci toglieremo grandi soddisfazioni”, aggiunge il deputato ligure Edoardo Rixi.

“Ci complimentiamo per la rapidità e la qualità dei lavori che si inseriscono perfettamente nell’ambito del progetto di rigenerazione del Waterfront di Levante – ha dichiarato l’assessore comunale Pietro Piciocchi – L’intenzione di questa amministrazione è portare Genova a essere il primo distretto della nautica a livello nazionale. I lavori del Waterfront di Levante stanno procedendo nei tempi che ci siamo dati ed entro aprile del prossimo anno contiamo di avere pronti i nuovi canali e le banchine. Nel ridisegno delle aree abbiamo puntato anche sull’estetica degli interventi perché il nuovo Waterfront si candidi a essere un polo della nautica con elevatissimi standard di qualità non solo per le imbarcazioni, gli equipaggi e gli armatori, ma per la città intera, per i genovesi e per i visitatori”.

“La rigenerazione di un’area per anni lasciata in uno stato di semi abbandono è il frutto di una vincente sinergia tra pubblico e privato che ha visto impegnati, con lo stesso obiettivo, il Comune di Genova e l’azienda Amico & Co. e Porto Antico spa che ha fattivamente collaborato e supportato l’operazione – ha detto l’assessora Simonetta Cenci – Il risultato è oggi sotto gli occhi di tutti con opere a mare a servizio di grandi yatch in un’ottica di sostenibilità ambientale e opere a terra per l’accoglienza dei diportisti in una cornice che valorizza il forte legame tra Genova e il suo mare, che negli ultimi decenni si era perduto. La nuova Marina, nel cuore della città, è stata pensata e progettata nel contesto del Waterfront di Levante, un tassello fondamentale per la riqualificazione della darsena all’imboccatura dei Levante del porto di Genova”.