Quantcast
Tema caldo

Al mare tra le ruspe, proteste a Voltri per i ripascimenti ma Aster: “Ora per evitare mareggiate”

In corso interventi sugli arenili anche a Vernazzola e a Quarto. Conclusi i lavori a Vesima

Genova. Anche quest’anno, a Voltri, quando le temperature estive e la stagione balneare sembrano essere finalmente pronte per partire, i frequentatori della spiaggia si sono trovati di fronte a dune di materiale e alle ruspe al lavoro per effettuare le opere di ripascimento dell’arenile.

“Non abbiamo neppure il diritto di stendere l’asciugamano”, “I bambini si trovano a giocare in un cantiere”, “Il rumore delle ruspe è insopportabile”, “La polvere sollevata rende l’aria irrespirabile” e ancora “ma non potevano farli prima questi lavori?”.

Sono solo alcune delle lamentele dei cittadini voltresi nei confronti del Comune, accusato di trattarli come cittadini di serie b, e del municipio, considerato corresponsabile perché non ha fatto nulla per evitare il ripascimento in questo periodo.

Ma c’è un motivo – spiegano da Aster, l’azienda partecipata comunale che sta effettuando i lavori – se le ruspe sono entrate in azione proprio in questi giorni. “Solo con l’approssimarsi dell’estate possiamo considerarci finalmente al riparo da eventi alluvionali, inoltre, per quanto riguarda le mareggiate, per tutto maggio con correnti fredde ancora instabili e le prime bolle di caldo, i venti di libeccio, ostro e scirocco che restano in agguato, il rischio era che il mare potesse riagguantasi porzioni di litorale a ogni onda”.

E’ per questo quindi che gli interventi sulle spiagge devono essere programmati immediatamente a ridosso della stagione balneare, quando il meteo si fa più stabile, per non vanificarne i risultati.

Un tempo non accadeva così, fanno notare alcuni cittadini più anziani e quindi con maggiore memoria storica. “Vero, ma è innegabile, i cambiamenti climatici ci hanno educato a convivere con criticità meteorologiche sempre più estreme e, proprio durante il passaggio di stagione in stagione, sappiamo a quali rischi possano esporci”, spiegano ancora da Aster.

“Non è vero infine, precisano ancora dall’azienda, che Voltri è considerato un quartiere di serie b”. Per gli stessi motivi per cui si procede con i ripascimenti nel ponente proprio adesso si stanno portando avanti lavori di riprofilatura a Vernazzola e di ripascimento allo scalo V a Quarto, entrambi a levante.

Nei giorni scorsi sono stati ultimati i lavori di ripascimento a Vesima non senza qualche lamentela sulla qualità del pietrisco utilizzato. Il materiale, nei primi giorni di posa, infatti, rilascia una polverina bianca, simile a calce, poco gradevole per chi si sdraia.

Ancora da capire, invece, cosa succederà alla spiaggia di Multedo, la famosa “Fognazza”. Qui l’intervento di Aster è legato al lavoro di analisi da parte di Arpal.

(foto di Stefano Massari)