A teatro con vista mozzafiato, da venerdì il Forte Santa Tecla si trasforma in un palcoscenico - Genova 24
Ricchezza

A teatro con vista mozzafiato, da venerdì il Forte Santa Tecla si trasforma in un palcoscenico

La compagnia "I conviviali" porta in scena "Strazio e Delizia… ai tempi di Goldoni" con repliche fino all'11 luglio

forte santa tecla

Genova. La compagnia teatrale I Conviviali, con il patrocinio e la partecipazione finanziaria del Municipio Bassa Valbisagno e in collaborazione con l’associazione di volontariato Associvile, presenta la seconda edizione dell’evento Al Forte al tramonto con la messa in scena dello spettacolo itinerante Strazio e Delizia ai tempi di Goldoni tratto e adattato da alcune commedie di Carlo Goldoni
da Iula Rossetti che ne cura anche la regia.

Lo spettacolo itinerante si terrà all’interno del Forte di Santa Tecla e debutterà in prima assoluta venerdì 2 luglio alle ore 18.30 con repliche il 3-4 luglio e poi 9-10-11 luglio.

Per la seconda volta nella sua storia il Forte di Santa Tecla, dopo l’evento proposto nel 2019, torna ad essere un palcoscenico naturale ed itinerante per uno spettacolo teatrale. La pandemia di Covid-19 ha stoppato l’edizione 2020 ma nel prossimo luglio il forte metterà ancora a disposizione gli angoli più suggestivi per gli allestimenti scenografici, offrendo tutto il suo fascino in uno straordinario punto di vista sulla città.

“Il Municipio ha offerto alla compagnia una sede nell’ex scuola Piave proprio per contrastare un territorio fortemente degradato e privo di tessuto associativo, anche se le risorse culturali ci sono – spiega il presidente della Bassa Valbisagno Massimo Ferrante -. Cinque anni fa abbiamo creato l’open day a Santa Tecla proprio per aprire il forte, poi abbiamo messo in rete i Conviviali con Associvile e da questo era nato il primo spettacolo nel 2019. In questa maniera facciamo vivere la struttura, visto che l’amministrazione comunale ha poche idee e confuse, peraltro sull’unico forte genovese raggiungibile con una strada. il Municipio è il collante di tutte queste azioni che avvengono sul territorio”.

Per informazioni www.iconviviali.it

Lo spettacolo

Il progetto consiste nella messa in scena itinerante dello spettacolo, Strazio e Delizia…ai tempi di Goldoni che raccoglie alcune scene, tra le più divertenti, tratte dalle commedie dell’apprezzato autore italiano Carlo Goldoni.

I Conviviali tornano a praticare Carlo Goldoni, ancora una volta con Iula Rossetti che adatta alcune scene tratte La donna di testa debole dove troviamo Donna Violante, giovane vedova tutt’altro che inconsolabile per la recente scomparsa del marito…e riuscirà l’amore sincero di Don Fausto a farle aprire gli occhi e rinunciare alle sue ridicole pretese?; da Le femmine puntigliose dove la giovane e ricca Rosaura, spalleggiata dal debole consorte Florindo, vuole a tutti i costi sedere in una conversazione di dame palermitane; da Gli Innamorati con Eugenia innamoratissima del giovane e ricco Fulgenzio; da L’Avaro in cui Don Ambrogio angosciato dall’eredità lasciata dal figlio morto, ovvero la nuora senza dote, cerca di approfittare del giovane Don Ferdinando, innamorato della giovane vedova; da Le smanie per la villeggiatura dove fervono frenetici preparativi per la partenza per la campagna fissata per la sera stessa: Leonardo, innamorato di Giacinta non vuol partire insieme al signor Guglielmo spasimante di Giacinta; da La donna di garbo dove Rosaura dopo essere stata tradita da Florindo si reca a Bologna dove risiede la famiglia del fedifrago e si fa prendere a servizio dal padre di lui, con l’intento di vendicarsi in qualche modo.

Il Progetto

L’ambizioso progetto, messo in campo e condiviso dal Municipio Bassa Val Bisagno e da Associvile, ha l’obiettivo di promuovere il forte come location teatrale per animare e valorizzare la struttura. Oltre alla compagnia I Conviviali, a presentare al Comune un’articolata proposta per aprire al pubblico la struttura settecentesca sulle alture di San Fruttuoso sono stati Associvile, il gruppo dei radioamatori genovesi e il gruppo scout Agesci Genova 3.

Più informazioni
leggi anche
forte santa tecla
Da scoprire
Forte Santa Tecla, ecco il progetto per la rinascita: protezione civile, laboratori, teatro e scout