Quantcast
Doppia manifestazione

30 giugno, Cgil e Anpi in piazza per il lavoro: corteo “separato ma non antagonista” a quello di Genova antifascista

Cgil e Anpi si danno appuntamento alle 16.30 in piazza della Vittoria, Genova antifascista partirà alle 18 da piazza Alimonda

Cgil, Anpi 30 giugno

Genova. Una riflessione sull’oggi attraverso un ragionamento sulla democrazia e sul suo rapporto con il lavoro, con i diritti, con il Paese e con l’antifascismo. È questo il senso della manifestazione, organizzata da Camera del Lavoro e Anpi Genova in occasione dei fatti del 30 giugno del 1960, quando le “magliette a righe”, i portuali, i lavoratori, i giovani, scesero in piazza per dire no al congresso dell’Msi che era previsto nel capoluogo ligure.

L’appuntamento è fissato per mercoledì 30 giugno alle ore 16.30 in piazza della Vittoria dove Sandro Pertini, il 28 giugno 1960, incendiò gli animi con il discorso “du brichettu”, e la manifestazione, oltre ad avere una forte valenza celebrativa, arriva anche in una data simbolica, quella della scadenza del blocco dei licenziamenti, fissato proprio il 30 giugno. “E’ quindi necessario ridare dignità al lavoro – spiegano gli organizzatori, rimetterlo al centro dello sviluppo sociale affinchè si interrompa questo corto circuito in cui l’anello debole è il lavoratore. Anche per questi motivi Cgil e Anpi invitano tutta la cittadinanza ad unirsi in piazza il 30 Giugno perché La Resistenza continuna”.

A scendere in piazza il 30 giugno sarà anche Genova Antifascista con un corteo che partirà da piazza Alimonda alle 18 per raggiungere piazza De Ferrari. I due cortei si incroceranno per poco. “Due manifestazioni ch saranno separate, ma non antagoniste – ha commentato il segretario della camera del lavoro Igor Magni – E’ un bene che si senta l’esigenza di scendere in piazza per il 30 giugno”

Più informazioni