Quantcast
Idea

Via libera alla proposta in Liguria: “Affondare le navi militari e trasformarle in attrazioni turistiche”

La maggioranza vota un ordine del giorno di Bozzano (Cambiamo) per normare lo scuttling: "Utile anche per difendere la costa dalle mareggiate"

Scoperto eccezionale relitto al largo di Camogli, potrebbe essere la leggendaria nave Santo Spirito

Genova. Regolamentare la pratica dello scuttling, cioè l’affondamento controllato di navi militari dismesse per trasformarle in attrazioni turistiche e strumenti per difendere la costa dalle mareggiate, come fossero dighe soffolte. È la proposta contenuta in un ordine del giorno del gruppo Cambiamo con Toti, primo firmatario Alessandro Bozzano, votata oggi dalla maggioranza di centrodestra in Consiglio regionale.

La materia in verità non è di competenza regionale, ma il documento impegna il presidente Toti e la sua Giunta “ad attivarsi presso il Governo affinché venga esaminata la possibilità di inserire la normazione dello scuttling nel novero della legislazione dello Stato, determinando adempimenti e condizione di sostenibilità”.

“La pratica dello scuttling – sostiene il consigliere Bozzano nelle premesse dell’impegnativa – potrebbe fungere da attrazione turistica sui territori per le specialità sportive, nonché diventare elemento di esercitazione da parte dei corpi generici e speciali (Capitanerie di porto, Comsubin, Carabinieri subacquei ecc.) e creare luoghi idonei per il conferimento dei brevetti con la conseguente sostenibilità di nuove aziende all’uopo costituite”.

Inoltre, si legge ancora, “l’affondamento di detti mezzi militari, vista la loro consistenza, potrebbe, nel rispetto delle risultanze dello studio del Golfo, fungere da barriera soffolta per l’attenuazione delle mareggiate sulla costa, nonché essere finalizzata al ripopolamento della fauna marina e alla protezione della pesca da strascico in corrispondenza delle coste”.

“La pratica dell’affondamento navale, volontaria e controllata, è ancora abbastanza poco conosciuta in Italia – riflette ancora Bozzano – ma in futuro può rappresentare una fonte di reddito importante per chi avrà le competenze e la capacità di poterci investire. Lo scuttling può facilitare il ripopolamento della fauna marina e la protezione della pesca da strascico in corrispondenza delle coste, auspico che il nostro Paese si attivi per l’ufficializzazione e la normazione di una pratica sulla quale abbiamo il dovere di muoverci per tempo”.

Contrari invece i gruppi d’opposizione (Pd, Linea Condivisa, M5s e Lista Sansa) che hanno sottolineato possibili rischi ambientali connessi alla permanenza dei relitti sul fondale oltre che un’impostazione a favore di chi sfrutta il mare anziché a tutela delle specie che lo abitano, e perciò non hanno votato a favore dell’ordine del giorno.

leggi anche
Generica
Mare
Scuttling, questo sconosciuto: arriva la mozione del consigliere regionale Bozzano (Cambiamo)
Generico maggio 2021
Tecnica
Scuttling, Candia (Lista Sansa): “Ci sono alternative migliori ad affondare le navi”