Quantcast
Partita importante

Verso Lazio-Genoa, Ballardini: “In queste ultime partite vogliamo il massimo”

Oggi sarà trasferta romana per la compagine rossoblù, impegnata in un match dal coefficiente di difficoltà elevato

Genova. Oggi allo stadio Olimpico di Roma andrà in scena uno dei match validi per la trentaquattresima giornata del campionato di Serie A. Ad affrontarsi saranno Lazio e Genoa, due formazioni reduci da due vittorie convincenti rispettivamente contro Milan e Spezia. Se però per i rossoblù il raggiungimento dell’obiettivo stagionale non sembra essere strettamente legato all’esito di questa partita lo stesso non si può affermare per i biancocelesti, costretti a continuare a vincere per riuscire in una rimonta Champions che assumerebbe i contorni dell’incredibile. La compagine di Ballardini non vorrà tuttavia abdicare di fronte a degli avversari sicuramente in ottima forma, ma comunque con alcune fragilità. I pericoli maggiori potrebbero però arrivare da Correa ed Immobile, questi i nomi dei due attaccanti che stanno affrontando un periodo di grazia davvero senza precedenti. Simone Inzaghi probabilmente si affiderà ancora a loro per alimentare il sogno rappresentato dall’Europa che conta, mentre tra le file degli ospiti toccherà a Scamacca e Destro tentare di impensierire l’attento Reina.

Mister Ballardini, come di consueto, ha scelto di rilasciare alcune dichiarazioni precedentemente alla sfida: “Dovremo disputare una grande partita contro la Lazio, siamo attenti e concentrati in vista del match di domenica”. In seguito è arrivato un commento proprio sullo stato di forma degli avversari, definiti come una squadra solida e ambiziosa, ma con un obiettivo tanto importante quanto quello del Genoa.

Poi, sempre il tecnico rossoblù, ha aggiunto: “Affrontare da qui alla fine tutte formazioni ancora in lotta per qualcosa è sicuramente una difficoltà, ma abbiamo già dimostrato di essere capaci di uscirne e così faremo.” Successivamente sono stati elogiati gli attaccanti della squadra di Simone Inzaghi, con Ballardini che ci ha tenuto a ribadire la sua ricetta per arginare l’offensiva laziale: compattezza e spazi serrati, questa la soluzione proposta dall’allenatore del Grifone.

In seguito, prima di ricordare l’importanza dell’affrontare con la necessaria attenzione un match alla volta, ecco però la doccia fredda da parte del mister: “Criscito ha sentito un fastidio e dovrà fare degli esami, il nostro capitano non ci sarà.” Una partita quindi davvero rovente da disputare senza un leader come il capitano rossoblù, quale sarà la reazione del Genoa? Appuntamento alle 12:30 per scoprirlo, lo spettacolo sembra essere davvero assicurato.