Quantcast
Liberi tutti

Vaccino: la Liguria pensa a “open day” AstraZeneca per accelerare sugli under 60

Ma prima dovrà arrivare il via libera all'utilizzo dal Governo

Generica

Genova. Anche la Liguria potrebbe organizzare open day di vaccinazioni con dosi AstraZeneca per gli under 60 che volessero anticipare i tempi e magari ottenere il green pass per le vacanze. La novità è stata annunciata ieri dal presidente Giovanni Toti, ma in realtà è subordinata al via libera da parte del Governo all’utilizzo del siero anglo-svedese anche per la fascia d’età 50-59 anni.

Il problema, sebbene non esplicitato dalla Regione, è che il vaccino AstraZeneca fa paura a tante, troppe persone. E questo sta rallentando le somministrazioni sulla fascia 60-79 anni, l’unica che al momento può riceverlo rispettando le raccomandazioni dell’Aifa, e anche quella che avrebbe più urgenza di essere protetta, dopo over 80 e ultrafragili.

Tanto che pochi giorni fa il direttore socio-sanitario della Asl 3 aveva spiegato chiaramente a Genova24 che gli hub stanno funzionando a regime ridotto: il 50% dei posti disponibili per quella categoria anagrafica non è stato prenotato. E infatti lo stop al contratto annunciato dalla Commissione Ue non ha destato alcuna preoccupazione per quanto riguarda i richiami, visto che al momento le consegne previste (sempre che vengano confermate) superano le richieste.

“È possibile che si immaginino degli open day di vaccinazioni con AstraZeneca per evitare il fenomeno molto significativo in altre regioni, meno nella nostra, di code più lunghe dove si somministra Pfizer rispetto alla categoria 60-69 anni“, ha spiegato ieri Toti. “È possibile, se le indicazioni del comitato tecnico scientifico lo consentiranno, che qualcuno che si prenota con Pfizer possa fare il suo vaccino a giugno o luglio, ma ove ci fossero open day di AstraZeneca possa anticipare ulteriormente il suo vaccino, ovviamente se arriverà un’indicazione di possibile utilizzo di AstraZeneca su base volontaria”, ha aggiunto il governatore.

Non si tratterebbe di una novità assoluta. Ieri nel Lazio sono partite le prenotazioni online per l’open day AstraZeneca per gli over 40: tutto esaurito in poche ore. Una mossa possibile partendo dal fatto che tecnicamente non è vietato somministrare quel siero a chi ha meno di 60 anni, ferma restando la “priorità” per i più anziani. Ancora una volta, insomma, ogni Regione adotta una strategia diversa. Toti, come ha sempre fatto finora, si attiene letteralmente alle indicazioni del ministero della Salute e del generale Figliuolo, ed è per questo che il piano non è ancora cambiato.

In Liguria le prenotazioni per under 60 sono iniziate l’11 maggio con la fascia 55-59 anni e proseguiranno il 14 maggio con i 50-54enni. Come ha annunciato ieri Toti, dal 21 maggio in poi partirà la categoria 40-49 anni dopo la spinta chiesta dal generale Figliuolo. Tutte persone che, con le regole attuali, verrebbero vaccinate con Pfizer o Moderna.

leggi anche
  • Opzione
    Vaccini, la Regione apre in anticipo alla fascia dei quarantenni: prenotazioni dal 21 maggio
    Generica
  • Facciamo chiarezza
    Vaccino AstraZeneca, Pfizer o Moderna: cosa cambia per chi deve fare il richiamo in Liguria
    vaccino covid
  • Accelerata
    Vaccino, a fine maggio la Liguria mette il turbo: previste 120mila dosi alla settimana
    vaccino
  • Difformità
    Vaccini, Toti: “Porteremo tutti i richiami a 42 giorni. Per chi lo ha già fissato a 21 deciderà l’hub”
    Generica