Quantcast
36ª giornata

Un’autorete punisce l’Entella: il Cittadella vince 1-0

Chiavaresi sconfitti di misura da una squadra in piena corsa per i playoff

Andrea Schenetti in azione

Chiavari. Sconfitta di misura per l’Entella contro il Cittadella: al Tombolato, nel match infrasettimanale della terzultima giornata, passano 1-0 i padroni di casa grazie all’autorete di Federico Bonini in avvio di ripresa.

Volpe sceglie il doppio trequartista per affrontare la trasferta del Tombolato: Borra tra i pali; in difesa tornano De Col sulla destra e Pavic sulla corsia di sinistra dopo la squalifica, al centro Poli e Bonini; Settembrini, Paolucci e Dragomir formano il centrocampo; davanti spazio all’estro di Schenetti e a Lorenzo Meazzi, per la prima volta titolare, a supporto di Rodriguez unica punta.

Il Cittadella prova a farsi vivo un paio di volte nell’area dell’Entella, ma tutte le iniziative vengono neutralizzate dalla difesa biancoceleste: è un inizio contratto da parte delle due squadre, entrambe messe bene in campo. Alla mezz’ora Paolucci è costretto ad uscire per un problema fisico: al suo posto entra Marco Brescianini, che tenta subito il passaggio in profondità per Rodriguez, ma lo spagnolo perde il tempo e permette alla difesa del Cittadella di recuperare. Nel finale della prima frazione è ancora Brescianini a farsi vivo: il suo mancino dalla trequarti è potentissimo e per poco non costringe Kastrati al pasticcio. Pochi secondi dopo ci prova il Cittadella su punizione: palla dentro, sponda di Beretta e colpo di testa di D’Urso a pochi centimetri dalla porta difesa da Borra. C’è spazio anche per un’occasione di Meazzi, fermato sul più bello da Ghiringhelli, prima del fischio parziale: 0-0 al Tombolato.

Dopo soli 3 minuti e mezzo di ripresa, la sblocca il Cittadella: Donnarumma mette in mezzo un pallone teso e Bonini, nel tentativo di anticipare Ogunseye, realizza una sfortunata autorete. Prova a reagire immediatamente l’Entella con Rodriguez, ma lo spagnolo colpisce debolmente da buona posizione e Kastrati la blocca a terra. Al 56’ c’è una clamorosa occasione biancoceleste: De Col per Meazzi e doppio salvataggio sulla linea. Sfortunato il classe 2001, a un passo dal sogno del primo gol tra i professionisti.

Prova a cambiare le carte in tavola allora mister Volpe: ingresso in campo di Mancosu e Andreis al posto di Meazzi e Settembrini e ritorno al 4-3-1-2. Vicino al raddoppio il Cittadella con Ogunseye, che colpisce di testa direttamente su rimessa laterale e sfiora il 2-0. Ultimi cambi per l’Entella a 10’ dal termine: dentro Marcucci per Schenetti, in campo anche il giovane Davide Villa al posto di Rodriguez. Restano in inferiorità numerica i diavoli neri per via dell’intervento di Pavic su Ghiringhelli: secondo giallo per lui, che rientrava proprio oggi dalla squalifica.

Alla fine il Cittadella non trova l’occasione giusta per il raddoppio ma porta a casa la vittoria: sconfitta di misura per l’Entella. Per i ragazzi di mister Volpe testa ora all’ultimo appuntamento casalingo della stagione: venerdì 7 maggio alle ore 14 arriva il Chievo al Comunale di Chiavari.

Il tabellino:
Cittadella – Virtus Entella 1-0 (p.t. 0-0)
Cittadella (4-3-1-2): Kastrati; Ghiringhelli, Perticone, Adorni, Donnarumma; D’Urso (63’ Proia), Pavan, Gargiulo (79’ Rosafio); Baldini (59’ Tsadjout); Beretta (59’ Vita), Ogunseye (79’ Iori).
A disposizione: Maniero, Smajlaj, Frare, Cassandro, Branca, Mastrantonio.
Allenatore: Venturato.
Virtus Entella (4-3-2-1): Borra; De Col, Poli, Bonini, Pavic; Settembrini (64’ Andreis), Dragomir, Paolucci (28’ Brescianini); Schenetti (80’ Marcucci), Meazzi (64’ Mancosu); Rodriguez (80’ Villa).
A disposizione: Russo, Albertazzi, Cléur, Pellizzer, Bruno, Marcucci, Mazzocco, Morosini.
Allenatore: Volpe.
Marcatori: 49’ aut. Bonini (C).