Teatro Carlo Felice: quattro concerti e l'Elisir d'Amore, ecco il programma di maggio-giugno - Genova 24
Dal vivo

Teatro Carlo Felice: quattro concerti e l’Elisir d’Amore, ecco il programma di maggio-giugno

Si parte il 14 maggio con Nicola Luisotti

Alessandro Cadario

Genova. Il Teatro Carlo Felice presenta il programma di maggio-giugno: quattro appuntamenti sinfonici dedicati al repertorio che si estende dal classicismo, al romanticismo e tardo romanticismo, fino al Novecento italiano. Sul podio Nicola Luisotti (14 maggio), Alexander Lonquich (18 maggio), Donato Renzetti (22 maggio), Fabio Luisi (27 maggio).

Il cartellone comprende una nuova produzione: l’Elisir d’amore di Gaetano Donizetti, in prima il 10 giugno (con repliche l’11, 12, 13, 16 giugno), di cui saranno protagonisti i solisti dell’Accademia del Teatro Carlo Felice diretta da Francesco Meli. Nel centenario dalla nascita di Lele Luzzati l’allestimento propone le celeberrime scenografie dell’artista genovese, per la regia di Davide Garattini, con i costumi di Santuzza Calì. Sul podio dell’Orchestra e Coro del Teatro Carlo Felice, Alessandro Cadario (nella foto), direttore e maestro concertatore.

L’Orchestra del Teatro Carlo Felice riprende inoltre la sua attività concertistica in trasferta, con un appuntamento al Teatro Olimpico di Vicenza (20 giugno), dedicato alla prima assoluta di Da Ponte & Friends, ambizioso progetto di riscoperta del lascito dapontiano, mozartiano e “oltre Mozart”, con pagine di grande interesse storico e musicale, di raro ascolto, di Antonio Salieri, Domenico Cimarosa, Stephen Storace, Peter Von Winter, Vincente Martín y Soler, Joseph Weigl, Manuel del Pópulo Vicente Rodriguez García. Sul podio Alvise Casellati, direttore e maestro concertatore, sul palcoscenico le voci soliste di Mariangela Sicilia (soprano), Giovanni Sala (tenore), Riccardo Fassi (basso).

Il primo concerto del 14 maggio (ore 20) vede in programma la sinfonia in re maggiore di Luigi Cherubini e la sinfonica n.3 in fa maggiore op. 90 di Brahms.

Il Sovrintendente del Teatro Carlo Felice Claudio Orazi dichiara: «Dopo il successo della nostra “maratona musicale” di riapertura del Teatro, siamo pronti ad accogliere nuovamente, e in sicurezza, il pubblico in sala. Nei mesi di maggio e giugno programmiamo alcuni importanti concerti sinfonici e corali che vedranno protagonisti l’Orchestra, il Coro e il Coro delle voci bianche con la presenza di direttori quali Luisotti, Lonquich, Renzetti, Luisi.  A giugno, celebriamo il centenario della nascita di Lele Luzzati con la rappresentazione de “L’elisir d’amore” di Donizetti, tra i più amati allestimenti scenografici dell’artista genovese: protagonisti sulla scena gli allievi dell’Accademia di alto perfezionamento e inserimento professionale per cantanti lirici del Teatro Carlo Felice diretta da Francesco Meli, sul podio Alessandro Cadario.  L’opera, dopo il debutto genovese, sarà rappresentata a settembre al Teatro degli Arcimboldi di Milano nell’ambito di un accordo di collaborazione con l’importante istituzione milanese. Di rilievo, i programmi per il Coro e il Coro delle voci bianche, principalmente dedicati ai luoghi della spiritualità. Infine, un progetto speciale dedicato alle attività d’internazionalizzazione del Teatro Carlo Felice con “Da Ponte & Friends” che avrà luogo in uno dei teatri più belli al mondo, l’Olimpico di Vicenza grazie alla collaborazione con il Comune di Vicenza: un viaggio musicale che proseguirà poi il suo cammino a livello internazionale».

Ilaria Cavo, assessore alla Cultura e agli Spettacoli della Regione Liguria commenta: «Il cartellone presentato oggi è in linea con la maratona musicale che ha rappresentato la ripartenza del Teatro. C’è uno spazio dedicato ai giovani, con L’elisir d’amore di Donizetti, in cui saranno impegnati i ragazzi dell’Accademia diretta da Francesco Meli che ho avuto il piacere di seguire nella serata in cui si è ripartiti, rimanendo colpita dalla loro bravura. Questi giovani sono un autentico valore aggiunto così come sono importanti le partnership con gli Arcimboldi e altre realtà.  La presentazione di questo programma è il segno della pronta reattività del teatro che, in questo senso, ha già dato due immagini concrete: il grande riscontro di pubblico nella maratona musicale del 29 aprile e, proprio in quel giorno, il comportamento dell’Orchestra che, di fronte all’improvvisa assenza del suo direttore nella parte finale del concerto, è riuscita ad andare avanti da sola reagendo prontamente e dimostrando una grande professionalità. Questo è il nostro teatro, questa è l’impostazione di questo cartellone».

Per i singoli spettacoli consultare il nostro calendario eventi.

Saranno annunciati in seguito un concerto del Coro del Teatro Carlo Felice diretto da Francesco Aliberti, che eseguirà la Messa da Requiem in Re minore K.626 di Wolfgang Amadeus Mozart per soli, coro e orchestra nella trascrizione per pianoforte a quattro mani di Carl Czerny (Sirio Restani, Patrizia Priarone, pianoforte), preceduta dal Kyrie dalla Missa Brevis di Giovani Pierluigi da Palestrina e dal corale The Lamb di John Kenneth Tavener, e un concerto del Coro di voci bianche del Teatro Carlo
Felice diretto da Gino Tanasini.