Quantcast
Serie d

Super Sestri e la Lavagnese va ko nel derby

Rossoblù ordinati e implacabili; bianconeri che giostrano bene la palla, ma manca ancora la consistenza

 Sestri Levante vs Lavagnese

Arriva alla 32^ giornata l’atteso derby fra le genovesi in Serie D. Sestri Levante in campo per cercare di continuare la propria corsa playoff, mentre la Lavagnese puntava a migliorare una posizione di classifica che resta comunque tranquilla, ma fuori dalle prime dieci.

Neanche il tempo di iniziare e i Corsari vanno a segno con Buso, uomo decisivo in questa stagione per i rossoblù. Lavagnese colta di sorpresa con la difesa mal schierata e allora Salvalaggio pesca il fantasista che a tu per tu con Boschini non sbaglia e firma il momentaneo vantaggio.

Reazione immediata dei bianconeri che ci provano con Rovido e Avellino, ma in entrambi i casa i giocatori non trovano la porta. Ci pensa allora il classico ex di turno a rimettere tutto in gioco. È di Addiego Mobilio la parabola che su punizione beffa Salvalaggio alla mezzora. 

Ma la Lavagnese ancora una volta si fa cogliere impreparata e il Sestri torna praticamente subito in vantaggio quattro minuti dopo grazie ad una punizione di Selvatico che toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali e rimette avanti i Corsari. Ultimo squillo nel primo tempo per i bianconeri affidato al destro di Buongiorno che ci prova di potenza, ma fra lui e la porta c’è una maglia rossoblù che respinge.

Nel secondo tempo il Sestri lascia l’iniziativa agli avversari che comunque non riescono a farsi pericolosi nonostante un buon giro palla. Al 52° Scorza tenta la conclusione dalla lunga distanza, ma Salvalaggio para agevolmente. Al 58° viene allontanato mister Masitto che dialoga animatamente con qualcuno in tribuna. A completare la giornata totalmente negativa della Lavagnese arriva il tris dei sestrini con Marquez che prende palla e indovina un tiro chirurgico nell’angolino basso dove Boschini non arriva ed è 3-1. 

Piove sul bagnato al 65° quando Rovido, già ammonito, stende Buffo lanciato in contropiede. Secondo giallo ovvio e conseguente rosso. In realtà il Sestri non affonda e conserva il 3-1 fino alla fine, se si eccettua un tiro di Cirrincione su cui Boschini fa buona guardia.

Finisce con la meritata vittoria di un Sestri che tiene il ritmo del Legnano quinto, avendo peraltro una gara in meno rispetto ai lombardi da disputare, mentre la Lavagnese deve chiudere comunque il discorso salvezza visto che dietro le squadre non stanno a guardare.

Nel prossimo turno difficile la gara per i bianconeri che attendono la capolista Pont Donnaz, mentre il Sestri proverà a fare un regalo ai cugini superando l’Arconatese.