Servizi sociali, la giunta Bucci approva due delibere per minori e famiglie e attività disabili - Genova 24
Via libera

Servizi sociali, la giunta Bucci approva due delibere per minori e famiglie e attività disabili

Per il Centro Servizi Famiglia e per il Servizio Educativo Adulti coperte tutte le domande. Azzerate le liste di attesa in tutti gli ambiti del Sociale

bimbi asilo

Genova. La Giunta comunale ha approvato su proposta del sindaco Marco Bucci, sentito il consigliere delegato alle politiche sociali Mario Baroni, le linee guida per la progettazione e l’attuazione della gara di affidamento di un nuovo Centro Servizi per la Famiglia e un nuovo Servizio Educativo per Adulti.

Dopo l’approvazione nella scorsa settimana dell’aumento del contributo per le famiglie affidatarie e la ridefinizione delle tariffe delle rette destinate alle comunità residenziali, prosegue l’azione dell’amministrazione comunale di attenzione nei confronti dei minori, della famiglia e della prevenzione educativa degli adulti.

La ratio di questa delibera è promuovere attività di sostegno educativo nell’ottica della prevenzione, della sicurezza del minore, al fine di anticipare e superare i rischi di allontanamento dalla famiglia, favorire l’inclusione e l’integrazione nella comunità locali, oltre che favorire il raggiungimento dell’autonomia e dell’inclusione di giovani e adulti.

La gara per il nuovo Centro Servizi per la Famiglia e il nuovo Servizio Educativo per Adulti tiene conto dei principi delle cosiddette “comunità educanti”, dello sviluppo di progettualità innovative e dell’utilizzo della tecnologia nel rapporto educativo.

“Soprattutto a seguito dell’esperienza derivante dalla pandemia – sottolinea il consigliere delegato Mario Baroni – è necessario fornire una nuova visione dei processi di affiancamento educativi e all’autonomia, dei minori e delle loro famiglie, dei giovani adulti e degli adulti in difficoltà. Ad oggi abbiamo 3mila minori presi in carico dai servizi sociali seguiti ad opera di educatori esperti e nel contempo quasi mille adulti vengono seguiti e accompagnati in processi di acquisizione di competenze e abilità per la vita quotidiana: siamo in grado di soddisfare tutte le richieste di servizi di questo importante ambito del sociale. Il Comune di Genova raggiunge così un risultato straordinario: nelle cinque aree di pertinenza dei servizi sociali (minori e famiglie, disabili, adulti e povertà, anziani, migranti) abbiamo raggiunto l’azzeramento di tutte le liste d’attesa”.

Sempre nel corso della seduta di oggi e sempre su proposta del sindaco Marco Bucci, sentito il consigliere delegato alle politiche sociali Mario Baroni, la Giunta ha approvato le indicazioni per l’assegnazione di contributi a favore di soggetti che svolgono attività che favoriscono l’autonomia di persone con disabilità.

Si tratta di una misura che nel corso dell’anno consente percorsi verso l’autonomia come ad esempio attività in centri socio ricreativi per persone disabili, nei caffè Alzheimer per persone con disturbi cognitivi e demenze, e la realizzazione di soggiorni estivi.

Questi contributi hanno il duplice fine di permettere a persone con disabilità di svolgere attività, ma anche di consentire momenti di sollievo per la famiglia.

“È fondamentale – dice ancora Mario Baroni – dare un segno di vicinanza e sostegno alle persone con disabilità e alle loro famiglie. Sulla base delle indicazioni decise oggi in Giunta procederemo a breve a un avviso per erogare un contributo per attività collegate ai soggiorni estivi di persone con disabilità; per le persone che decideranno di partecipare a questi soggiorni organizzati da enti ed associazioni, il Comune metterà a disposizione – a fine soggiorno – una quota fino a mille euro a parziale copertura dei costi sostenuti dalle famiglie”.