Quantcast
Missione compiuta

Sampdoria, Ranieri lascia con una vittoria e i 52 punti: Ferrero parla alla squadra a fine gara fotogallery

Lungo discorso alla squadra da parte del presidente a braccetto di Quagliarella

Sampdoria Vs Parma

Genova. L’ultima di Claudio Ranieri si conclude con una vittoria per 3-0 e con il raggiungimento di quei 52 punti che aveva ripetuto come un mantra motivazionale da ormai due mesi. Strette di mano e abbracci per il mister: un segno inequivocabile del rapporto di grande stima e affetto dei suoi uomini.

In sé il match non ha granché da dire, se non qualche suggestione legata alla presenza di D’Aversa in panchina, uno dei nomi più frequentemente accostati alla panchina blucerchiata dopo l’addio un po’ a sorpresa da parte di “Sir Claudio”. Risultato: non c’è stata partita. Il Parma si è visto solo al 53′ con il neoentrato Zagaritis che praticamente sbaglia un rigore in movimento, dando a Letica l’occasione di mettersi in mostra.

A non deludere, una certezza nonostante il trascorrere del tempo, è il capitano: Fabio Quagliarella festeggia la cinquecentesima partita in A con un gol che lo porta a quota 99 (compresa la Coppa Italia, 97 in serie A e 2 in Coppa Italia), 177 reti in A a un gol da Boniperti. Quattordicesimo posto assoluto e giocatore con più gol segnati in attività.

Quagliarella avrebbe potuto anche segnare la seconda rete, ma la generosità del passaggio di ritorno su Candreva in occasione di un contropiede fulminante (32′). Nel finale di primo tempo Colley segna la sua seconda rete in A con un sinistro, trafiggendo Sepe dopo una deviazione su tiro di Gabbiadini. Nella ripresa è proprio Gabbiadini a confezionare un cioccolatino delizioso per chi guarda: dribbling, ingresso in area e di destro palla sotto la traversa: 3-0.

Nel finale Ranieri rientra negli spogliatoi e la squadra resta in campo, scende il presidente Ferrero e prende sottobraccio Quagliarella per parlare ai giocatori: un discorso durato diversi minuti. Chissà cosa avrà detto ai suoi il presidente: una rassicurazione sul futuro? La certezza di ripartire da alcuni elementi come proprio lo stesso capitano, il cui rinnovo è ancora un punto di domanda?

La questione è da risolvere abbastanza in fretta anche in relazione al rinnovo del direttore sportivo Carlo Osti e lo “scout” Riccardo Pecini. Sono tanti i nodi da sciogliere al termine di un campionato terminato al nono posto, una posizione che a inizio stagione poteva sembrare fuori portata e invece è stata raggiunta con grande merito.

Sampdoria-Parma 3-0

Reti: 21′ Quagliarella; 44′ Colley; 64′ Gabbiadini

Sampdoria: Letica, Ferrari (80′ Regini), Yoshida, Colley, Augello, Candreva (80′ Askildsen), Ekdal (73′ Silva), Jankto, Leris, Gabbiadini (73′ Verre), Quagliarella (80′ Torregrossa).

A disposizione: Audero, Ravaglia, Rocha, Torregrossa, Balde, Ramirez, La Gumina, Damsgaard.

Parma: Sepe, Valenti (46′ Zagaritis), Bani, Dierckx, Laurini (73′ Balogh), Kosznovszky, Brugman (60′ Sohm), Hernani, Busi (85′ Traoré), Cornelius, Gervinho (60′ Pellè).

A disposizione: Colombi, Alves.

Allenatore: D’Aversa

Arbitro: Paterna di Teramo

Ammoniti: Leris (S); Bani (P)

leggi anche
Sampdoria Vs Parma
Chiarimenti
Ranieri e l’addio: “La questione economica non c’entra, firmo se mi piace una cosa”