Quantcast
Il concorso

‘PretenDiamo legalità’, chiusa la quarta edizione: a Genova hanno partecipato 500 studenti

pretendiamo la Legalità, concorso

Genova. Si è conclusa la 4^ edizione del concorso nazionale “PretenDiamo legalità”, realizzato in collaborazione con il M.I.U.R. e dedicato alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani studenti sull’importanza dei temi della legalità.

Gli incontri, gestiti in video-conferenza, sono stati tenuti da personale dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico e del Compartimento di Polizia Postale. Si è parlato di  rispetto delle regole per vivere bene insieme, rischi della rete, bullismo, cyberbullismo e di come riconoscere i campanelli d’allarme per prevenire la violenza di genere già dalle prime relazioni amorose.

Al progetto è abbinato un concorso nazionale per il quale, a conclusione degli incontri, gli alunni hanno presentato degli elaborati.

All’edizione genovese hanno partecipato 10 istituti scolastici per un totale di circa 500 allievi: Scuole primarie: Scuola di Mele, IC San G. Battista,  IC Pegli, Scuola Don Roscelli; Scuole secondarie di primo grado: I.C. Burlando IC Albaro; Scuole secondarie di secondo grado: Liceo King,  Liceo Klee-Barabino, Liceo Lanfranconi, Istituto Gaslini Meucci.

A livello provinciale  gli elaborati sono stati valutati da un’apposita commissione presieduta dal Questore e composta dal Capo di Gabinetto, dal dirigente del Compartimento della Polizia Postale, dal portavoce della Questura e dal Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale.

Gli elaborati risultati vincitori a livello provinciale sono stati inviati al Ministero dell’Interno – Ufficio Relazioni Esterne e Cerimoniale dove una commissione centrale, composta da rappresentanti del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, del Ministero dell’Istruzione e di esperti del settore della comunicazione e di arti grafiche, selezionerà i lavori ritenuti di maggior interesse a livello nazionale.

Più informazioni