Quantcast
37ª giornata

Lampo di Mancosu, poi la rimonta del Chievo: a Chiavari finisce 1-3

I biancocelesti concluderanno la stagione in trasferta a Pisa

Chiavari

Chiavari. È amara l’ultima sfida della stagione al Comunale per l’Entella: nonostante il vantaggio di Mancosu dopo 20 secondi, il Chievo la ribalta grazie alle reti di Gigliotti, Di Gaudio e al definitivo 1-3 di Canotto nella ripresa.

Qualche novità per Mister Volpe nell’undici titolare: Borra in porta; De Col a destra in difesa, tornano Poli e Pellizzer al centro, Cleur a sinistra; Marcucci gioca la sua prima da titolare in cabina di regia, al fianco di Dragomir e Brescianini; sulla trequarti Simone Andreis parte per la prima volta dal primo minuto a supporto di Mancosu e Morosini in attacco.

Inizio di partita che ha dell’incredibile: l’Entella batte a centrocampo e segna dopo 20 secondi! Morosini parte in progressione e trova Mancosu con un bel filtrante: il numero 20 non sbaglia davanti a Semper ed è 1-0 biancoceleste con dedica speciale al fratello Marco. Passano 5’ e il Chievo risponde con il pari di Gigliotti, che insacca di testa su corner battuto da Renzetti. È un pirotecnico inizio di partita, botta e risposta velocissimo da parte delle squadre ed è già 1-1 dopo soli 8 minuti. Ci prova ancora Matteo Mancosu, che approfitta di un’incertezza dei veronesi e vola a tu per tu con Semper, ma non inquadra lo specchio della porta. Costretto al cambio, poi, l’autore del gol dell’Entella: dentro Rodriguez al suo posto per un problema fisico.

Rallentano un po’ i ritmi, ma alla mezz’ora è proprio lo spagnolo a sfiorare il 2-1: lancio di Dragomir in profondità, palla sul destro e Semper che para sul primo palo. Continua a spingere l’Entella: azione di Morosini che si ricava lo spazio e calcia, sulla respinta di Semper arriva Brescianini che costringe il portiere croato al miracolo. Nel momento migliore per i diavoli neri, arriva la doccia fredda: palla da destra di Bertagnoli, non la tocca nessuno e Di Gaudio, indisturbato, porta in vantaggio il Chievo. C’è spazio per un’altra grossa occasione mancata da Rodriguez prima del fischio parziale: ospiti in vantaggio al Comunale ed Entella chiamata a rimontare nella ripresa.

Occasione colossale per i clivensi al primo minuto del secondo tempo: batti e ribatti in area che finisce tra i piedi di Obi, conclusione ravvicinata e riflesso felino di Borra. Si ripresenta in avanti il Chievo, stavolta con Canotto che riceve in area da Garritano e decide di mettersi in proprio, destro secco e rete dell’1-3. Arrivano i cambi per cercare di invertire la rotta: dentro Capello per Morosini e Koutsoupias, al rientro dopo i fastidiosi problemi fisici, al posto di Andreis. Vicinissimo alla rete Poli su corner a 10’ dal termine: colpo di testa da ottima posizione, fuori di pochi centimetri. Nel finale di gara c’è spazio anche per i giovani Andrea Bruno e Stefano Reali, rispettivamente classe 2001 e 2003. Pomeriggio speciale per entrambi, al loro esordio tra i professionisti, entrati al posto di Marcucci e Cleur.

Non si riapre il match negli ultimi minuti e arriva il fischio finale di Marchetti: al Comunale passa il Chievo 1-3. Resta solo una partita da giocare ora: lunedì 10 maggio alle ore 14 l’Entella chiuderà il proprio campionato in trasferta contro il Pisa.

Il tabellino:
Virtus Entella – Chievo 1-3 (p.t. 1-2)
Virtus Entella (4-3-1-2): Borra, De Col, Pellizzer, Poli, Cleur (40’ Reali); Dragomir, Marcucci (80’ Bruno), Brescianini; Andreis (64’ Koutsoupias); Mancosu (21’ Rodriguez), Morosini (64’ Capello).
A disposizione: Russo, Bonini, Settembrini, Schenetti, Nizzetto, Meazzi, Villa.
Allenatore: Volpe.
Chievo (4-4-1-1): Semper; Bertagnoli, Gigliotti (75’ Väisänen), Rigione, Renzetti; Canotto, Obi, Palmiero (81’ Zuelli), Di Gaudio (75’ Vignato); Garritano (67’ Viviani); Margiotta (67’ Fabbro).
A disposizione: Seculin, Pavlev, Leverbe, Cotali, Giaccherini, Djordjevic.
Allenatore: Aglietti.
Marcatori: 1’ Mancosu (E), 8’ Gigliotti (C), 43’ Di Gaudio (C), 51’ Canotto (C).