Quantcast
Omaggio

Il console americano a Genova: “Ho visto la coppa dello scudetto della Sampdoria”

Per lui era la prima volta a Genova: "Una città bellissima. Lo scudetto? Mi ricordo quel momento"

Generico maggio 2021

Genova. “Stamattina sono andato a vedere la coppa dello scudetto di 30 anni fa. Sono stato molto felice di vederlo perché mi ricordo quel momento“. Parola di Robert Needham, console generale degli Stati Uniti a Milano, a Genova per la cerimonia di donazione di apparecchiature all’ospedale Gaslini.

Un omaggio internazionale per la Sampdoria che oggi celebra i 30 anni dallo storico scudetto conquistato il 19 maggio 1991 esponendo per la prima volta al pubblico il trofeo su un palco allestito per l’occasione in piazza De Ferrari. Davanti a quel palco c’era anche lui, il console americano a Milano.

“Per me è stata una grande opportunità venire a Genova per la prima volta – ha raccontato Needham ai giornalisti dopo la cerimonia nell’aula magna dell’istituto -. È la prima volta che ho potuto lasciare davvero Milano da quando sono in Italia, ed è stata l’occasione per visitare una città molto bella”.

La donazione celebrata oggi, che rientra in un programma di aiuti all’Italia da 60 milioni di dollari, “rappresenta la continuazione dell’amicizia tra l’Italia e gli Stati Uniti, ed è importante che ci troviamo in un ospedale pediatrico”, ha aggiunto il console statunitense.

Needham, come riporta il sito dell’ambiasciata Usa, è anche un appassionato di calcio. È anche un allenatore di calcio certificato e ha allenato squadre di calcio giovanili in Svizzera, Ucraina e Danimarca.

Più informazioni
leggi anche
terapia intensiva coronavirus covid gaslini
Mano tesa
Covid, gli Stati Uniti donano 10 letti e monitor di terapia intensiva all’ospedale Gaslini
scudetto sampdoria
La festa blucerchiata
Sampdoria, la festa per i trent’anni dello scudetto: allora fu un’impresa, oggi “mission impossible”