Quantcast
Quarto turno

Eccellenza, Girone B: Ligorna e Fezzanese ancora imbattute. Rapallo Rivarolese ancora a secco

Nel quarto turno si delinea una classifica che vede sempre più saldi i biancoblù e gli spezzini, mentre Rapallo e Albaro vedono allontanarsi le posizioni più importanti

Quarto turno per l’Eccellenza che nel girone B vede il predominio del Ligorna, sola al comando in un mini campionato che comunque sta mostrando piano piano, sprazzi di bel calcio e buon gioco. A Sori i genovesi vanno a prendersi tre punti importanti contro l’Athletic Club Albaro che da parte sua cercava la prima vittoria stagionale, ma si è dovuta arrendere.

Subito in vantaggio gli ospiti con Bottino che al 9° in proiezione offensiva va a insaccare la rete dello 0-1. La reazione dei padroni di casa si concretizza su calcio di rigore di Di Pietro che alla mezzzora rimette in parità i giochi. Al rientro in campo il Ligorna riparte sprint e va subito nuovamente al comando con il suo uomo simbolo, Chiarabini, decisivo nell’eludere l’intervento di Bartoletti e andare a segno. Gara che resta comunque in bilico fino alla fine, con il guizzo di Tripoli che in pieno recupero chiude definitivamente la gara mettendo nei guai l’Athletic che ora è penultimo a -3 dal quarto posto.

Le Formazioni
Athletic Club Albaro: Bartoletti, Dodero (81° Pandimiglio), Zinnari, L. Di Pietro (81° Gaspari), Donato, Lembo (59° Cicirello), Lorefice, Cataldo (86° Crovetto), G. Di Pietro, Pagano, Giuliani (60° Bondi).
Panchina: Francini, Startari, Demetri, Ilardo. All. Mariani.
Ligorna: Atzori, Bottino, Brusacà, Puddu, Pittaluga (70° A. De Martini), Ruffino, Botta, Anselmo (70° Casagrande), Salvini, Chiarabini (88° Ogliari), L. De Martini (75° Tripoli).
Panchina: Prisco, Placido, Dotto, Di Pietro, Gatto. All. Monteforte.

All’inseguimento della capolista Ligorna, troviamo la Fezzanese, unica altra compagine ancora imbattuta che in casa stende la Rapallo Rivarolese quasi fuori dai giochi, a meno di un clamoroso colpo di coda nelle ultime uscite. Gara che si gioca su ritmi non vertiginosi e si sblocca solo al 35° grazie a Cerchi che infila D’Amora per il gol che manda le squadre negli spogliatoi sull’1-0. 

Nella ripresa i ruentini provano a farsi largo fra le maglie verdi, ma si espongono agli avanti dei locali che al 65° raddoppiano con Bruzzi. Rapallo che comunque ha il merito di tornare subito in gara con Chiappe, il quale cinque minuti dopo rimette in gioco gli ospiti. Finale in attacco dei rapallesi che non riescono, però a sfondare nonostante il rosso a Grasselli all’83° che lascia i suoi in dieci uomini.

Le Formazioni
Fezzanese: Greci, Castagnaro, Angelotti, De Martino, Gavini, Terminello, Maglione, Cerchi (52° Grasselli), Bruzzi (69° Fusco), Baudi (77° Barcio), Tivegna (77° Frolla).
Panchina: Bleve, Bongiorni, Zappelli, Capo, Carlini. All. Fasano.
Rapallo Rivarolese: D’Amora, Lai, Grani (86° De Persiis), Sbarra, Chiappe, Carbone, Ranasinghe (63° Marte), Panepinto, Bertuccelli, Zunino, Ymeri.
Panchina: Veronese, Perrone, Guernieri, Ravello, Bonanno, Menini, Bilanzone. All. Fresia.

Scontro diretto infine fra Rivasamba e Baiardo con i sestrini che la sbloccano dopo appena 4’ grazie a Baldassare. Ad inizio ripresa arriva il raddoppio degli arancioneri firmato da Vottero su calcio di rigore. La chiude nel finale Monteverde per un Baiardo spento e praticamente mai in partita. Rivasamba che sfrutta quindi il turno di riposto della Sestrese e si prende il terzo posto solitario.

Le Formazioni
Rivasamba: Gaccioli, T. Sanguineti, Latin, F. Sanguineti, Y. Cogozzo, Vottero, Baldassare (81° Copello), S. Cesaretti (70° Callo), Padi (61° Monteverde, 79° Tuvo), Ivaldi, Lessona (55° Costa).
Panchina: Barbieri, Del Corso, Motto, Repetto. All. D. Cesaretti.
Angelo Baiardo: Traverso, Pascucci, Ferrario, Briozzo (85° Leonardi), Giambarresi, Napello, Gattiglia (60° Ungaro), Oliviero, Romei, Asimi (57° Ilardo), Biancato (55° Fraguglia).
Panchina: Biggi, Martines, Colamorea, Merlani, ZuppiroliAll. Paglia.

Nel prossimo turno i sestrini andranno a fare visita al Rapallo per un derby decisivo soprattutto per i ruentini. Il Ligorna attende invece la Sestrese mentre Baiardo attende l’Albaro in un match fra due squadre che si giocano il tutto per tutto.

leggi anche
  • Mixed zone
    Ligorna, parla Luca Monteforte: “Volontà e attenzione sono state le armi vincenti della gara”