Quantcast
Calcio

Dopo 440 giorni tornano i gol del CSI

In campo 39 squadre in rappresentanza di 11 società

“Dove eravamo rimasti?” disse con semplicità, allargando le braccia in apertura della trasmissione “Portobello“, Enzo Tortora ritornando in tv dopo essere stato scagionato da assurde accuse ed aver patito una lunga ingiusta detenzione.

“Dove eravamo rimasti?“ possono dire anche i ragazzi che finalmente, quasi increduli, dopo 440 giorni sono di nuovo scesi in campo per rincorrere un pallone e cercare di spingerlo in porta.

Possono dirlo anche gli allenatori e i dirigenti che in questi mesi non hanno mai mollato, credendo sempre nel loro progetto educativo-sportivo, inventandosi allenamenti sempre più creativi, nel rispetto delle norme di sicurezza.

Lo scorso week end “si è acceso il semaforo verde” per la breve, ma molto intensa, stagione del calcio giovanile del CSI.

I numeri, 39 squadre in rappresentanza di 11 società, certificano più di ogni altra parola l’entusiasmo e la gioia di tornare in campo.

Sono 7 i campionati organizzati dal Comitato di Genova del Centro sportivo italiano: si svilupperanno, senza soste, dal 15 maggio al 27 giugno, compresi i turni infrasettimanali, per complessive 68 partite.

Il primo, Leva 2003-04, è quello di calcio ad 11 intitolato ad Adriano Bianchi, storico dirigente della nostra associazione, recentemente scomparso. Il secondo, ancora di calcio ad 11, è riservato alla Leva 2005-06.

Per queste due categorie ci sono campionati anche di calcio a sette e i ragazzi, dopo essere rimasti fermi a lungo, non si spaventano certamente dovendo giocare anche il martedì, i giovedì ed i venerdì.

Questi quattro tornei, più quello relativo alla Leva 2007-08, sono di “preminente interesse nazionale “ e prevedono, con modalità e tempi da definire, le finali nazionali. Altri due tornei di calcio a sette sono riservati alle Leve 2009-10 e 2011-12.

Fra sabato e domenica si sono disputate complessivamente sei partite.

A San Desiderio, impianto sportivo di riferimento del CSI , sabato 15 maggio, alle ore 15.00, c’è stato un “piccolo grande momento storico“, con il calcio di inizio del Torneo “Adriano Bianchi“.
Si sono incontrate, direzione arbitrale di Canu, assistenti Pace e Sinieri, Vecchio Castagna e San Siro Struppa. Vittoria dei primi per 2-0 al termine di una bella partita durante la quale i ragazzi della Val Bisagno non hanno certamente sfigurato pur essendo tutti della leva 2004.

Sempre per lo stesso torneo la Fulgor ha superato 4-1 il La Salle.
Per questa società, storicamente legata alla congregazione dei Fratelli delle scuole cristiane di San Giovanni Battista La Salle, si tratta comunque di una “grande vittoria”: era dal 1961 infatti che non partecipava ad un campionato di calcio ad 11 del Centro Sportivo Italiano.

“Io raccolgo l’eredità dei miei tanti predecessori del gruppo sportivo – dice Stefano Terrile, vice presidente Asd La Salle -. L’obiettivo è sempre quello di far giocare i ragazzi, senza particolari velleità agonistiche, con uno spirito quindi che combacia perfettamente con la filosofia del CSI. Oggi avevamo ragazzi originari del Bangladesh, del Peru, dell’Equador, ragazzi della nostra comunità. Pratichiamo uno sport che sia davvero inclusivo, che mescoli culture ed esperienze diverse. Era la prima volta che giocavano ad 11, è stata una bella esperienza, il risultato, davvero l’ultima cosa che contava, è rimasto comunque in bilico fino al termine del primo tempo“.

La pioggia ed una temperatura inferiore alle medie stagionali non hanno rovinato la festa.

Domenica mattina si è completata la prima giornata del Torneo “Adriano Bianchi“ e la Polisport Pieve, squadra più esperta e strutturata, si è imposta 6-1 sul San Desiderio. I gialloblù sono rimasti comunque in partita fino all’intervallo..

Sempre per il calcio ad 11, nel Torneo leva 2005-06, il San Desiderio si è imposto di misura, 2-1, sul Futsal.

Nello scorso week end è iniziato anche il Torneo della categoria 2007-08 a 7.
La prima giornata, sabato, ha visto il successo del San Michele, 4-2 con il Vecchio Castagna B sul campo di via Terpi.
Domenica mattina in via Trento presso il Sorriso Francescano, nella categoria 2007-08, bella partita ricca di gol con continui capovolgimenti di fronte fra il Vecchio Castagna e la Polisport Pieve: 6-4 i risultato finale a favore dei ragazzi in maglia rossa.

Sei partite e 33 gol rappresentano il bilancio statistico della ripresa del calcio giovanile del CSI: i numeri, sempre importanti per carità, sono davvero poca cosa rispetto al sorriso di chi, dopo tanto tempo, ha vissuto giornate sportive di quasi normalità.