Quantcast
Alleggerimento

Caos autostrade, già da venerdì pomeriggio saranno rimossi tutti i cantieri in A12 e A26

Dopo il caos del weekend Aspi anticipa il piano: in A7 e A10 verrà sempre garantita la doppia corsia nella direzione più trafficata

Foto Daniela Ferri (gruppo Facebook Viabilità Genova)

Genova. Via tutti i cantieri attualmente presenti in A26 e A12 e “soluzioni tecniche” in A7 e A10 per garantire sempre due corsie nella direzione di maggiore flusso. Dopo le code infernali protagoniste del primo weekend di riapertura dei confini regionali, Autostrade è pronta a varare il piano di alleggerimento concordato a fine aprile con la Regione e col ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili.

La novità è che lo stop ai lavori partirà già nel pomeriggio di venerdì 7 maggio e non più da sabato, com’era previsto. In ogni caso con una settimana di anticipo rispetto a quanto aveva comunicato il direttore di gestione della rete Enrico Valeri in commissione alla Camera.

“Tutti i cantieri che saranno smontabili questa settimana verranno smontati nel fine settimana anticipando il piano di alleggerimento di quasi un mese. Ovviamente non era possibile farlo così a ridosso delle decisioni prese dal Governo”, aveva spiegato questa mattina il governatore ligure Giovanni Toti sottolineando che “non è stato un bel weekend, ma sapevamo che avremmo avuto strascichi importanti”.

Gli ultimi disagi, insomma, erano già stati messi in conto dalla giunta perché “l’anticipo al 26 aprile della mobilità tra regioni ovviamente ha colto impreparato anche un piano di lavori di Autostrade che già prevede un fermo nei weekend più pesanti verso la stagione estiva – ha aggiunto Toti -. Ovviamente abbiamo chiesto a tutte le concessionarie operanti sul nostro territorio un anticipo di chiusura dei cantieri. Era previsto per la fine di maggio, abbiamo chiesto di anticiparlo al prossimo fine settimana. D’altra parte interrompere i cantieri in un momento in cui c’era il lockdown non ci sembrava una scelta né saggia né intelligente. In questa settimana mi auguro che le concessionarie rimedino e rimedino fino in fondo”.

Come fanno sapere dalla direzione di tronco, la nuova programmazione – che era stata già condivisa con il Mims – prevede un importante alleggerimento dei cantieri nella direzione di traffico prevalente dalle 6.00 del sabato o alle 6.00 del lunedì, ma per il prossimo weekend si partirà già da venerdì pomeriggio, “una misura straordinaria per far fronte a una situazione straordinaria”. Poi i cantieri torneranno operativi nei giorni feriali. Ma il piano mira anche a una progressiva rimozione dei cantieri entro la metà di giugno nell’ottica di liberare le autostrade liguri nel corso dei mesi estivi fino a settembre.

Autostrade si è impegnata a rimuovere tutti i cantieri attualmente presenti in A26 e A12. In A7, spiegano dalla società, verranno attivate soluzioni tecniche – come le deviazioni con bretella – per garantire la doppia corsia nelle direzioni più trafficate (il sabato verso Genova e la domenica verso Milano). Stesso discorso per la A10 dove potrebbe restare soltanto il cantiere tra Prà e Aeroporto, ancora in fase di valutazione. In pratica i lavori saranno riprogrammati con la sola eccezione di quelle gallerie dove non sia possibile comprimere i tempi di lavorazione poiché è già in corso la demolizione dei conci.

Il piano per i prossimi weekend sarà messo a punto mercoledì 5 maggio, data in cui la Regione aveva già convocato tutti i concessionari per una nuova riunione in videoconferenza con l’obiettivo di fare un’ulteriore verifica del “piano di dismissione e ridimensionamento” dei cantieri ancora aperti. Prima del via libera definitivo potrebbe giungere qualche ritocco, ma l’impianto fondamentale, che dovrebbe scongiurare scene di caos letali per la ripartenza del turismo in Liguria, è pressoché definito.

Più informazioni
leggi anche
  • Disastro
    Cantieri autostradali: rientro infernale con 25 chilometri di code tra A12 e A10
  • Caos viabilità
    Code fino a notte in autostrada, Toti: “Inaccettabile, non permetteremo un’estate come la scorsa”
  • Prima possibile
    Cantieri autostradali, Lega: “Urgente commissione regionale con audizione dei gestori”