Quantcast
Attaccante neroverde

Baiardo, Simone Romei: “Abbiamo dato tutto, ma meritarsela sul campo non è bastato”

L'attaccante è amareggiato per il finale: "In un campionato un po' più lungo avremmo potuto toglierci qualche soddisfazione"

Genova. Nella partita di ieri non è andato a segno, ma anche grazie ad una sua positiva prestazione l’Angelo Baiardo è riuscito a centrare la vittoria sul Ligorna, arrivata col risultato di 3 a 1. Il successo non è bastato ai neroverdi per accedere ai quarti di finale, perché la Sestrese, nel finale di gara, ha avuto la meglio sul Rapallo Rivarolese.

Simone Romei non nasconde la propria amarezza per l’esito della giornata: “Ci tenevamo perché il campionato era ancora aperto, ipoteticamente. A fine partita abbiamo scoperto che non era così. Se sugli altri campi succedono cose strane non lo so, però sono veramente molto contento della prestazione di tutta la squadra. Contro la squadra più forte del campionato ci abbiamo messo tutto, eravamo compatti, uniti, abbiamo dato tutto. Purtroppo a volte nel calcio ci sono altre cose, non c’è solo il gioco sul campo”.

Il Baiardo è parso trasformato rispetto a quello visto sette giorni prima sul campo della Sestrese. “Purtroppo a Sestri siamo incappati in una partita complicata, sicuramente per demeriti nostri – ammette l’attaccante -. Non che la Sestrese sia debole, anzi ha ottimi giocatori, però dal punto di vista dell’atteggiamento eravamo mancati. Quello che abbiamo fatto oggi ha dimostrato che è un peccato perché in un campionato un po’ più lungo potevamo, alla lunga, mantenere questa compattezza e questo spirito e magari ci toglievamo qualche soddisfazione”.

Nel girone di ponente si passa il turno con 8 punti; nel girone B non ne bastano 9. “Purtroppo in sei partite era un torneo; ci tenevamo a passare perché poi, una volta passati si azzerava tutto e potevamo sperare in qualsiasi cosa – spiega Romei -. In questi campionati non basta solo meritarsela sul campo, ci sono altri aspetti: su altri campi succedono cose strane dopo l’ottantesimo…”.

La favorita per la vittoria finale? “Il Ligorna – dice Romei -. Io ci sono stato ad inizio anno, hanno sicuramente tutto per fare bene anche se ovviamente farei attenzione alla Fezzanese. Vedendo il Finale in classifica primo di là, e il Rivasamba, che dovevano essere squadre un po’ più di basso profilo, invece, sarà questo format o la preparazione corta, ma c’è da vedere cosa succede”.

Almeno per un incontro, i neroverdi hanno potuto schierare la coppia d’attacco Romei-Battaglia. “Batta non lo scopro sicuramente io; sono contento che abbiamo potuto giocare almeno una partita insieme. Le sue qualità sono indiscutibili. Il gol lo dimostra” conclude Romei.

leggi anche
  • Ultima giornata
    Eccellenza: l’Angelo Baiardo batte 3-1 il Ligorna, ma non basta per accedere ai playoff
    Y
  • Eccellenza
    Baiardo, parla Cristina Erriu: “Mi complimento con la squadra, usciamo a testa alta dal torneo”
    presidente angelo baiardo
  • Eccellenza
    Baiardo, il rientrante Battaglia: “Abbiamo dimostrato che se vogliamo siamo molto competitivi”
    Matteo Battaglia