Quantcast
Parola al ds

Baiardo, Fabrizio Barsacchi: “Lenti e macchinosi nel primo tempo, nel secondo ci abbiamo messo la voglia”

Contro il Ligorna "lotteremo fino all'ultimo minuto e ci proveremo, ma la qualificazione non dipenderà solo da noi"

Genova. Terza sconfitta, nel campionato in corso, per l’Angelo Baiardo. I draghetti sono stati battuti per 2 a 1 dalla Sestrese, pagando una prima frazione di gioco tutt’altro che brillante. Lo conferma il direttore sportivo, Fabrizio Barsacchi.

Abbiamo fatto un brutto primo tempo, lenti, macchinosi, impacciati. Quando abbiamo preso il primo gol, forse ho visto male, ma mi sembrava che non fossimo piazzati benissimo. Il secondo è stato un grandissimo gol di Matzedda, che è nostro – sorride Barsacchi -. L’abbiamo riaperta e probabilmente non ce l’aspettavamo neanche noi in quel momento di far gol, perché comunque il primo tempo era andato così. Nel secondo tempo ci abbiamo provato e almeno ci abbiamo messo voglia. Se ce l’avessimo messa in altre partite forse saremmo arrivati qui con qualche punto in più”.

I neroverdi hanno la difesa più battuta tra le quattordici squadre di questa Eccellenza. “I numeri non sbagliano mai -sottolinea Barsacchi -. Certamente quando si parla di gol subiti non bisogna far l’errore di giudicare la difesa ma bisogna giudicare la fase difensiva della squadra. Il dato ci deve far riflettere. Ne prendiamo tanti ma ne facciamo anche pochi; perché se ne facessimo molti di più allora magari potresti giustificare diversamente la fase difensiva. Abbiamo preso dodici gol in cinque partite: sono tanti, sono più di due a partita. Quindi sicuramente dobbiamo trovare più equilibrio. I numeri ci sono e i numeri devono dare aiuto per fare delle riflessioni“.

Ha fatto il suo rientro in campo Battaglia, seppure solamente nella ripresa. “Sono contento per Matteo a livello personale perché è un grandissimo giocatore: fa bene al Baiardo e fa bene a tutto il calcio dilettantistico. Chiaramente mi aspettavo di vederlo giocare di più, perché domenica andiamo a giocare questa partita sulla carta comunque proibitiva. Però non dipende più neanche da noi, perché in questo momento siamo fuori con meno punti degli altri, quindi dobbiamo vincere e sperare che qualcuno non vinca. Quando non dipende più solo da te è la cosa peggiore, ma noi ci crederemo, lotteremo fino all’ultimo minuto e ci proveremo perché è giusto provarci e fa parte della nostra filosofia. La verità, comunque – conclude il direttore sportivo -, è che quando non dipende solo da te, per quanto tu ci metta il 120%, può non bastare“.

leggi anche
  • Post partita
    Sestrese, Massimo Zamana: “Partita dura e intensa, in casa ci siamo sempre fatti valere”
    Massimo Zamana
  • Il direttore sportivo
    Sestrese, Andrea Catania: “Per noi è un orgoglio arrivare all’ultima giornata e giocarci tutto”
     Andrea Catania
  • Settima giornata
    Sestrese, operazione sorpasso riuscita: il 2-1 al Baiardo vale il quarto posto
    B
  • Post partita
    Baiardo sconfitto di misura, Claudio Paglia: “Abbiamo pagato le fatiche della settimana”
    Claudio Paglia