Quantcast
Serie a1

Arriva la Lazio, Luccianti: “Nessun calcolo, giochiamo come sappiamo fare”

L'Iren Genova Quinto, dopo aver ottenuto la permanenza nel massimo campionato, mira a togliersi altre soddisfazioni

Gabriele Luccianti

Genova. Seconda giornata di ritorno per i playout di Serie A1. L’Iren Genova Quinto, prima in classifica a punteggio pieno dopo cinque giornate, ha conquistato la matematica certezza della permanenza nel massimo campionato nazionale vincendo venerdì scorso a Milano in casa della Metanopoli e domani, sabato 8 maggio alle ore 16, alle Piscine di Albaro, ospiterà una Lazio galvanizzata dalla vittoria sulla Florentia e bisognosa di punti.

“Ai miei ragazzi l’ho detto chiaramente – puntualizza il tecnico biancorosso Gabriele Luccianti -. Dovremo giocare come se tutto fosse ancora in discussione, senza tirarci indietro. Lo dobbiamo a noi stessi, per dimostrare il nostro valore, e lo dobbiamo fare come forma di rispetto verso il campionato e le altre società che giocano insieme a noi. Per questo daremo tutto e dovremo essere bravi ad approcciare la partita nel modo giusto. La Lazio è una buona squadra, che non meritava quella classifica e che infatti è in crescita e si sta riprendendo. Dopo la vittoria sulla Florentia sono certo che vorranno dare continuità a quel risultato e verranno a Genova per darci parecchio filo da torcere, pronti a sfruttare ogni nostro errore”.

“Dovremo essere bravi a noi a non concedere spazi, giocando una gara accorta, e a sfruttare al meglio ogni possibile palla gol che dovesse capitarci. Peraltro quella biancoceleste è una squadra molto compatta, composta da giocatori che sono insieme da anni, sin dal settore giovanile, e ormai giocano a memoria. Hanno anche l’affiatamento giusto per emergere proprio quando ne hanno bisogno, nei momenti di difficoltà. Stiamo attenti – conclude – e non facciamo calcoli”.

Più informazioni
leggi anche
  • Serie a1
    L’Iren Genova Quinto non si ferma più: Lazio battuta 9-4
    IREN GENOVA QUINTO-