Quantcast
Omaggio

Al Carlo Felice arriva “Vax Varieté”, la Liguria regala uno spettacolo agli infermieri

Appuntamento l'11 maggio, sul palco tra gli altri Pippo Lamberti, Antonio Ornano, Luca e Paolo

pippo lamberti

Genova. Un grande evento di beneficienza alla vigilia della Giornata internazionale dell’infermiere per rendere omaggio a tutti gli infermieri liguri impegnati da oltre un anno nell’emergenza Covid: andrà in scena l’11 maggio al Carlo Felice di Genova lo spettacolo benefico Vax Varietè organizzato da “Genova ai suoi infermieri” e dall’associazione Occupy Albaro, con il patrocinio di Regione Liguria e con la partecipazione, tra gli altri, del pianista di fama internazionale Massimiliano Damerini che dirigerà l’orchestra del teatro.

L’iniziativa è nata nel novembre 2020, quando alcuni imprenditori, artigiani e professionisti, si sono riuniti sotto il nome di “Genova ai suoi infermieri” per devolvere parte dei budget previsti per le strenne natalizie aziendali ad un’iniziativa benefica. A loro si è poi unita l’associazione Occupy Albaro che ha gestito la raccolta fondi e la successiva organizzazione artistica di quello che è diventato l’evento culmine dell’iniziativa.

Alcune centinaia di infermieri – distanziati e dotati di mascherine come richiesto dalle misure di prevenzione anti Covid-19 – potranno assistere allo spettacolo in platea e, per chi sarà a casa, la serata sarà trasmessa anche in streaming. Grazie al coinvolgimento dell’Odine delle Professioni infermieristiche il link per fruire dello spettacolo in diretta streaming sarà veicolato a tutti gli iscritti, circa 18mila in Liguria.

La direzione artistica è stata affidata a Fabrizio Lamberti che vanta una lunga carriera di collaborazioni con grandi artisti, oltre alla fondazione del famoso gruppo dei “Cavalli Marci” di cui era il direttore artistico insieme al Claudio Rufus Nocera. Il progetto artistico verte su uno spettacolo comico musicale con la partecipazione di Antonio Ornano, Enzo Paci, Paolo Belli, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu oltre a Gabriele mago Gentile & Nicole Magolie. A Giulia Ottonello sarà affidato il compito di presentare le varie fasi della serata.

Sul palco si cimenterà una band di quattro elementi capitanata e diretta dal maestro Lamberti che, oltre ad accompagnare le esecuzioni di Paolo Belli, farà da punteggiatura musicale e da “colonna sonora vivente” durante il susseguirsi delle esibizioni. È prevista anche la partecipazione straordinaria dell’Orchestra del Carlo Felice, diretta dal pianista di fama internazionale Massimiliano Damerini.

Lo spettacolo non sarà una semplice successione di interventi dei vari artisti, ma avrà anche alcuni momenti corali e pezzi nei quali vedere la partecipazione del cast al completo. Visto in questa configurazione, Vax Varieté è un evento ricco di significati non soltanto simbolici: è un modo originale per ringraziare migliaia di infermieri per quello che fanno tutti i giorni, ma è anche una coraggiosa iniziativa in cui Città e Regione si uniscono per dare impulso ai comparti della cultura e dello spettacolo così fortemente penalizzati durante la pandemia.

“Ringraziamo gli organizzatori e gli artisti che saliranno sul palco per questo grande evento che mette insieme due obiettivi di fondamentale importanza in questo momento – commentano il presidente Giovanni Toti e l’assessora Ilaria Cavo -. Il primo è manifestare la solidarietà di tutti i liguri nei confronti degli infermieri che, al fianco degli altri professionisti del nostro sistema sanitario, hanno affrontato in prima linea quest’anno terribile di pandemia senza risparmiarsi, con un’abnegazione e un impegno straordinari anche in questa fase strategica della campagna vaccinale. Il secondo è la riapertura al pubblico del Carlo Felice, tra i primi in Italia ad accogliere nuovamente gli spettatori in sala: abbiamo bisogno tutti di momenti di svago, socialità e spensieratezza, ma abbiamo anche bisogno di proseguire il percorso che lentamente, con pazienza, attenzione e soprattutto con le vaccinazioni, ci porterà fuori da questa pagina dolorosa della nostra storia”.

“Come amministrazione comunale, abbiamo partecipato a questa bella iniziativa, con attività dedicate in alcuni dei nostri musei: Lanterna di Genova, Muma, Museo Chiossone, Castello D’Albertis, Villa Croce. Ringrazio dunque gli organizzatori dell’evento per aver coinvolto anche i luoghi della cultura genovesi, una scelta che mette in evidenza l’aspetto non solo ricreativo dell’evento e la consapevolezza che arte e cultura siano elementi di arricchimento e di sostegno soprattutto in questo momento complicato, in cui la cultura riveste anche il ruolo di cura”, aggiunge l’assessora comunale Barbara Grosso.

“Con questo evento – spiega Giuseppe Merello di Genova ai suoi Infermieri – esprimiamo tutta la nostra riconoscenza agli infermieri liguri che nei momenti più bui della pandemia hanno fatto vedere a tutti di che cosa sia capace la generosità umana in presenza di un’immane tragedia. È anche grazie a loro se oggi possiamo mandare un segnale forte di speranza per il ritorno ad una vita normale”.

Per Tito Gherardi di Occupy Albaro – “Lo spirito che ci muove e che abbiamo condiviso tutti in questa iniziativa è lo stesso: uniti e solidali si fanno grandi cose. È un messaggio importante soprattutto in questo momento storico. Se tutti diamo il nostro piccolo contributo per una causa comune, il risultato è garantito, a cominciare dell’adesione alla campagna vaccinale”.

“Il teatro Carlo Felice ospita, aderisce e partecipa con grande piacere ad un progetto di beneficenza che intende rendere omaggio a tutti gli infermieri liguri impegnati nella pandemia da Covid-19 – sottolinea Claudio Orazi, sovrintendente del Carlo Felice -, che hanno associato ad una riconosciuta alta professionalità una speciale cura per le sofferenze di tanti pazienti e familiari. Nell’auspicio che gli odierni riconoscimenti a tali protagonisti della nostra società possano fungere da modello per il nostro futuro, dedichiamo la partecipazione artistica del Maestro Damerini e dell’Orchestra del Carlo Felice non solo a loro, ma a tutti quanti abbiano patito sofferenze e perdite”.

“Qualche mese fa ci siamo chiesti quale evento potessimo organizzare in occasione della Giornata Internazionale dell’Infermiere. Per offrire ai nostri iscritti un momento di svago e di spensieratezza dopo oltre un anno di pandemia, abbiamo deciso di mettere a loro disposizione una serie di eventi gratuiti, a partire dallo spettacolo al Carlo Felice, un’iniziativa a cui teniamo molto nata grazie alla collaborazione con gli imprenditori genovesi, Regione Liguria e Occupy Albaro. Oltre a rappresentare per noi un momento di unione e vicinanza, rappresenta una sorta di sodalizio tra due settori molto diversi tra loro, ma entrambi fortemente coinvolti e colpiti dalla pandemia: gli infermieri e i lavoratori dello spettacolo. Siamo fieri di far parte di questo progetto e ringraziamo chi ha permesso che questo desiderio diventasse realtà”, conclude Antonio Fiorenza, vicepresidente Opi Genova.

leggi anche
infermieri coronavirus covid
Iniziativa
Giornata internazionale degli infermieri, a Genova eventi gratuiti per 10 giorni
infermieri coronavirus covid
Riconoscenza
Covid, il “grazie” degli operatori turistici agli infermieri: a Genova una settimana di eventi gratuiti