Quantcast
Novità

Vaccino Covid, l’annuncio di Pfizer: da giugno possibile uso sui ragazzi di 12-15 anni

Fase finale per la presentazione della domanda all'Ema, poi l'attesa per la sua valutazione

Liguria. Il vaccino Pfizer potrebbe essere disponibile in Unione Europea da giugno anche per la fascia di età 12-15 anni. Ad annunciarlo è l’amministratore delegato dell’azienda farmaceutica tedesca, Ugur Sahin, che al settimanale Der Spiegel ha dichiarato di essere nella fase conclusiva della preparazione della domanda di approvazione da presentare all’Ema. Si dovranno poi attendere “dalle 4 alle 6 settimane” per la valutazione.

Già a fine marzo, le due aziende avevano comunicato che il siero aveva “un’efficacia del 100% e risposte degli anticorpi potenti” sugli adolescenti di questa fascia di età. Il tutto dopo un trial effettuato negli Stati Uniti, che ha visto la partecipazione di 2.260 ragazzi. Attualmente, infatti, la somministrazione di questo vaccino è permessa solo sui giovani dai 16 anni in sù.

Non si esclude che a breve la fascia possa essere ulteriormente ampliata. Come riportato dal Corriere della Sera, Pfizer e BioNTech stanno effettuando uno studio clinico anche sui bambini dai 5 ai 12 anni, i cui primi risultati si dovrebbero avere a luglio, mentre a settembre dovrebbero essere disponibili quelli sulla fascia di età dai 6 ai 5 anni.

Per l’inizio del 2022, si attendono anche i vaccini destinati agli adolescenti e prodotti da Moderna, che ha già avviato la sua sperimentazione.

Più informazioni