Indicazioni

Vaccino, come cambia il piano in Liguria: “Priorità a over 80, ultrafragili e disabili gravi”

Per le categorie prioritarie "utilizzo preferenziale" di Pfizer o Moderna. Chi ha già ricevuto AstraZeneca può fare la seconda dose

Genova. Regione Liguria recepisce le indicazioni della circolare del ministero della Salute uscita ieri che prevede l’uso preferenziale del vaccino AstraZeneca nei soggetti di età superiore ai 60 anni e ribadisce che chi ha già ricevuto la prima dose del vaccino Astrazeneca può completare il ciclo vaccinale con il medesimo vaccino. È quanto si legge in una nota.

“L’obiettivo principale e più importante per Regione Liguria, come emerge dal documento di Alisa, è la vaccinazione nel più breve tempo possibile degli over 80, degli ultravulnerabili e delle persone con disabilità grave maggiormente esposti alle conseguenze del Covid-19, a cui viene somministrato un vaccino a mRNA (Pfizer o Moderna). Inoltre, sono categoria prioritaria i conviventi/caregiver dei soggetti ultravulnerabili e persone con disabilità grave” (le prenotazioni sono appena partite).

“Si procederà, parallelamente, con la fascia di età tra i 70 e i 79 anni a cui sarà somministrato il vaccino AstraZeneca o un vaccino freeze – comunica ancora la Regione -. Alle persone tra i 60 e i 69 anni verrà offerta la possibilità di vaccinarsi con AstraZeneca e, successivamente, con gli altri vaccini non appena disponibili”.

Infine si raccomanda “l’utilizzo preferibile, in alternativa ad AstraZeneca, dei vaccini Pfizer o Moderna, oppure, quando disponibile, il vaccino Johnson & Johnson, per la vaccinazione delle persone under 60 che rientrino nelle ‘altre categorie prioritarie’ (personale scolastico, forze dell’ordine, protezione civile ecc.) in funzione sia dalla disponibilità di dosi sia della priorità alle fasce di popolazione maggiormente esposte al rischio”. Non c’è dunque un divieto esplicito di somministrazione sotto i 60 anni: oggi nel Tigullio i medici di famiglia hanno continuato a vaccinare con AstraZeneca.

Prenotazioni

Sono 284.256 in totale fino ad oggi i liguri che hanno prenotato il vaccino attraverso la piattaforma di Liguria Digitale nei Cup, negli studi dei medici di famiglia e nelle farmacie. I disabili gravi sono 539 (Asl1 34, Asl2 112, Asl3 312, Asl4 33, Asl5 48); le persone tra i 70 e i 74 anni sono 48.328 (Asl1 5.581, Asl2 8.966, Asl3 22.174, Asl4 4.209, Asl5 7.398); tra i 75 e i 79 anni sono 47.404 (Asl1 5.994, Asl2 9.040, Asl3 21.066, Asl4 3.939, Asl5 7.365); gli over 80 sono 96.398 (Asl1 12.902, Asl2 19.665, Asl3 51.576, Asl4 7.829, Asl5 4.426). Gli ultravulnerabili prenotati dal Cup ad oggi sono 31.403, su un totale di 48.075 indicato fino ad oggi dai medici di medicina generale (Asl1 4.133, Asl2 3.660, Asl3 18.605, Asl4 1.567, Asl5 3438). I medici di medicina generale hanno prenotato fino ad oggi 58.966 persone (Asl1 6.114, Asl2 8.530, Asl3 27.991, Asl4 6.640, Asl5 9.691), le farmacie 11.862 (Asl1 1.304, Asl2 878, Asl3 6.066, Asl4 636, Asl5 2.978).

leggi anche
  • Discorso
    Vaccini, Draghi duro sugli under 60: “Con che coscienza si salta la fila?” ma niente date per le riaperture
  • Confusione
    Vaccino, medici in ordine sparso: nel Tigullio si continua a usare AstraZeneca sotto i 60 anni
  • Risultato
    Vaccino Covid, Toti: “Oggi quasi 14mila dosi, superata la quota chiesta da Figliuolo”
  • Nuova linea
    Vaccino Covid, “priorità ad anziani e ultrafragili”: la Liguria congela le prenotazioni delle categorie under 60
  • Il nodo
    Gli invisibili della pandemia, per migliaia di stranieri in Liguria il vaccino è un miraggio