Priorità

Vaccini, Garibaldi (Pd): “Tre proposte per migliorare la campagna anti Covid”

"A domenica siamo sempre la terzultima regione d'Italia per vaccini somministrati in rapporto alle consegne"

Genova. “Completare entro aprile, la prima dose per tutti over 80. Concentrarsi immediatamente sui dimenticati: soggetti ultra fragili, disabili, caregiver e di chi deve essere vaccinato a domicilio. Organizzare una rete per i Piccoli Comuni e per l’entroterra”.

Lo chiede il consigliere regionale del Pd Luca Garibaldi a nome delle opposizioni (Lista Sansa, M5S, Linea Condivisa) in una nota in cui afferma che “in Liguria la situazione, nonostante la bulimia di annunci di Toti, non è delle migliori”.

“A domenica siamo sempre la terzultima Regione d’Italia per vaccini somministrati in rapporto alle consegne che si basano su un principio: i vaccini sono proporzionali alle persone da vaccinare, non sono dati a caso – afferma ancora Garibaldi -. In più da giovedì scorso, metà regione è in zona rossa”.

“Imperia e Savona sono state nei fatti chiuse perché il virus circola in maniera molto rilevante e la pressione sugli ospedali è altissima”, continua.

“Una considerazione sulle modalità la voglio fare. Come già accaduto con la prima chiusura di Imperia Toti emette le ordinanze all’ultimo momento e con scarsissimo preavviso, quando lo faceva Speranza, con due giorni di anticipo, si scagliava contro il governo. Segno di una gestione confusa e che rischia di non essere pienamente efficace”, conclude.

Più informazioni