Quantcast
Ombre rosse

Terrorismo: sette brigatisti arrestati a Parigi, in tre riescono a fuggire

Si tratta di Pietrostefani, Cappelli, Petrella, Calvitti, Alimonti, Tornaghi e Manenti. Altri 3 sono in fuga

Brigate rosse

Arrestati a Parigi, in Francia 7 terroristi legati alle Brigate Rosse o a organizzazioni di estrema sinistra su richiesta dell’Italia e come annunciato direttamente dall’Eliseo. 

Come si evince anche da Ansa.it, si tratta di Enzo Calvitti, Giovanni Alimonti, Roberta Cappelli, Marina Petrella e Sergio Tornaghi, tutti delle Brigate Rosse; di Giorgio Pietrostefani di Lotta Continua e di Narciso Manenti dei Nuclei Armati contro il Potere territoriale.

E ce ne sarebbero altri 3 attualmente in fuga: Luigi Bergamin, Maurizio Di Marzio e Raffaele Ventura. I 10 sono accusati di atti di terrorismo risalenti agli anni ’70 e ’80.

Dei 7 fermati, quattro hanno una condanna all’ergastolo: Capelli, Petrella, Tornaghi e Manenti. Per Alimonti e Calvitti, la pena da scontare è rispettivamente 11 anni, 6 mesi e 9 giorni e 18 anni, 7 mesi e 25 giorni. Pietrostefani deve scontare una pena di 14 anni, 2 mesi e 11 giorni.

La decisione di procedere all’operazione, denominata “Ombre Rosse”, è stata presa direttamente dal presidente francese Emmanuel Macron. 

leggi anche
campomenosi
Commento
Terroristi arrestati in Francia, Campomenosi (Lega): “Incoraggiante, ora si continui con Casimirri”