Quantcast
Sostegno

Santa Margherita Ligure, 116mila euro per i contributi sugli affitti: ecco i requisiti

Il Comune predisporrà appositi bandi per accedere ai contributi

Santa Margherita Ligure. Assegnato a Santa Margherita Ligure un fondo complessivo pari a poco più di 116mila euro per il sostegno alle locazioni, somma che potrà essere erogata ai cittadini in base ad un bando ad hoc approvato dalla giunta comunale.

L’apposito decreto delmiinistero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha determinato una quota assegnata alla Regione Liguria che, a sua volta, ha disposto l’attribuzione al Comune di Santa Margherita Ligure di poco più di 48mila euro, anche per meglio fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso, cui si aggiungono ulteriori risorse per il sostegno alla locazione erogate, direttamente dalla Regione Liguria al Comune di Santa Margherita Ligure, per un importo di circa 68.000 euro.

Secondo la disposizione del decreto, l’accesso ai contributi è quest’anno ampliato ai soggetti in possesso di un indice della situazione economica equivalente (Isee) non superiore a 35.000 euro e che presentino un’autocertificazione in cui dichiarino di aver subito, a causa dell’emergenza sanitaria legata al diffondersi del Covid-19, una perdita del proprio reddito Irpef superiore al 20% nel periodo compreso tra i mesi di marzo e maggio del 2020, rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, e di non disporre di sufficiente liquidità per far fronte al pagamento del canone di locazione e/o degli oneri accessori.

Tutti i requisiti necessari per poter partecipare al bando di erogazione dei contributi che rientrano nel fondo per il sostegno alle locazioni sono elencati nell’apposito documento scaricabile nell’albo pretorio on line, presente sul sito istituzionale del Comune di Santa Margherita Ligure, www.comunesml.it. La domanda potrà essere presentata entro venerdì 7 maggio 2021.

Dichiara il vicesindaco Emanuele Cozzio: “In un frangente complesso come quello attuale, si tratta di risorse importanti stanziate dagli enti sovraordinati, messe a disposizione il prima possibile per i nostri concittadini grazie al lavoro degli uffici”.