Rapina in via Prè, 37enne rifiuta di consegnare i soldi: aggredito al volto con un cacciavite - Genova 24
Violenza

Rapina in via Prè, 37enne rifiuta di consegnare i soldi: aggredito al volto con un cacciavite

Il rapinatore, un 54enne tunisino, è stato arrestato dalla polizia: aveva già numerosi precedenti

polizia notte

Genova. Rapina questa notte in via Prè, nel centro storico di Genova. Vittima un 37enne marocchino che, mentre tornava dal lavoro, è stato avvicinato da un 54enne tunisino che gli chiedeva soldi.

Al suo netto rifiuto il rapinatore lo ha inseguito per alcuni metri insistendo con le richieste per poi colpirlo con un cacciavite procurandogli tagli al viso e un foro superficiale sulla nuca, giudicato guaribile in 7 giorni.

Il ferito, molto spaventato, è scappato fino in piazza Corvetto e ha chiamato la polizia. Gli agenti sono immediatamente intervenuti e hanno trovato il tunisino ancora in via Prè con in mano il cacciavite e ed una pinza appuntita.

Nonostante la violenta resistenza opposta è stato tratto in arresto. Dagli accertamenti sono emersi numerosi precedenti e alias e il fatto che era sottoposto ad obbligo di firma per un precedente reato di resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo è stato anche denunciato per resistenza e possesso ingiustificato di armi o oggetti atti ad offendere.

Più informazioni
leggi anche
Generico aprile 2021
Indagini
Violenta rapina alla expert di Corso Montegrappa, arrestati gli autori
Forze dell'ordine e mezzi di trasporto
Tentativo fallito
Rapinatore violento preso a bastonate da due anziane, arrestato mentre si dà alla fuga