Quantcast
Il caso

Patrick Zaki, il centrodestra in consiglio comunale boccia il documento che ne chiede il rilascio

Già nei giorni scorsi era stata bloccata l'iniziativa della minoranza che chiedeva la cittadinanza genovese per lo studente egiziano

Genova. Tursi volta le spalle a Patrick, ancora una volta. Dopo aver già respinto, nelle passate settimane, una mozione che proponeva la cittadinanza genovese per Patrick Zaky, lo studente egiziano dell’Università di Bologna e attivista per i diritti umani da oltre un anno nel carcere di Tora accusato di terrorismo e in attesa di processo, il consiglio comunale di Genova, con i voti contrari del centrodestra e del sindaco ha bocciato un nuovo ordine del giorno sul tema.

Proposto come nella passata occasione dalle forze di minoranza, chiedeva “vista la mobilitazione nazionale e internazionale per chiedere la liberazione” del ragazzo che il sindaco e la giunta si impegnassero “a promuovere ulteriormente tutte le azioni opportune per il rilascio di Zaki, con particolare riferimento al coinvolgimento dell’Unione Europea in questa iniziativa”.

Il documento è stato votato dall’opposizione ma non dalla maggioranza. Nei giorni scorsi in consiglio regionale è stato approvato invece un ordine del giorno che chiedeva la cittadinanza italiana, ma con l’astensione della Lega.

Più informazioni
leggi anche
  • Voto
    Il Consiglio regionale: “Sì alla cittadinanza italiana per Patrick Zaki”. Ma la Lega si astiene
  • Attacco
    No alla cittadinanza onoraria a Patrick Zaki, l’Anpi: “Offesa alla città”
  • Attacco
    No alla cittadinanza onoraria a Patrick Zaki, l’Anpi: “Offesa alla città”
  • Aula rossa
    Patrick Zaki, non passa in consiglio comunale la proposta della cittadinanza onoraria