Quantcast
Paura

Marassi, detenuto appicca incendio in cella: due poliziotti lievemente intossicati

E' stato messo in salvo dagli agenti. La Uilpa: "Situazione insostenibile

Genova. Un detenuto del carcere di Marassi ha appiccato un incendio nella sua cella che si trova al piano terra delle struttura. E’ successo oggi intorno alle 13. A darne notizia il sindacato UilPa. Due agenti intervenuti per spegnere le fiamme sono stati portati al pronto soccorso per un principio di intossicazione.

“Il tempestivo intervento della polizia penitenziaria ha consentito di salvare il piromane e gli altri detenuti.- dice Fabio Pagani, segretario regionale della Uilpa, che aggiunge che i poliziotti hanno riferito che il detenuto – con problemi psichiatrici e in carcere per omicidio – si era barricato nel bagno e avrebbe atteso gli agenti con il piede del tavolo.

“Auspichiamo – dice Pagani – che arrivino nell’immediato risposte concrete che possano alleviare una situazione che, ribadiamo, non potrà essere sostenuta ulteriormente. Ai poliziotti eroi feriti , la nostra vicinanza e l’augurio di una pronta guarigione”.