Quantcast
Le indagini

Manomesso con l’esplosivo il tutor della strada a mare Guido Rossa

Probabile gesto di qualche multato, ma non si può escludere nessuna pista

Genova. Atto di vandalismo questa notte ai danni del tutor della strada a mare Guido Rossa: l’impianto per il rilevamento della velocità, attivo dalla fine del 2020 è stato danneggiato e messo fuori uso con dell’esplosivo.

In particolare sono stati fatti saltare gli apparati di alimentazione e trasmissione. “Un ordigno esplosivo improvvisato” spiega il comandante della polizia locale Gianluca Giurato. L’attentato sarebbe avvenuto intorno alle 3 quando il tutor ha improvvisamente smesso di inviare segnali.

Sul posto la polizia locale ma anche la polizia scientifica e gli artificieri.
La scientifica avrebbe repertato alcuni materiali che ora sono al vaglio degli investigatori. Nella zona non sarebbero presenti telecamere che possano riprendere il punto dove è stata innescata l’esplosione, che potrebbe essere stata provocata da un grosso petardo “ma le indagini sono in corso” precisa Giurato.

Le indagini sono al momento affidate alla polizia locale visto che a una prima analisi non si tratterebbe di un gesto di matrice politica ma probabilmente di un atto di vandalismo compiuto da qualcuno fra i molti che sono stati multati in queste settimane. Se arrivassero rivendicazioni, ovviamente, la situazione cambierebbe e l’indagine finirebbe direttamente alla Digos.