Quantcast
Ottimismo

Liguria prima regione per vaccini somministrati. E la prossima settimana rimarrà in zona gialla

Toti: "È stata una lunga rincorsa ma ce l'abbiamo fatta, volevamo essere i primi"

Genova. La Liguria ad oggi è la prima regione italiana per vaccini somministrati su consegnati secondo i dati ufficiali del ministero della Salute con una percentuale pari all’89,4%. Una classifica che fino a un mese fa vedeva la nostra regione nelle ultime posizioni.

A sottolineare il risultato è il governatore Giovanni Toti durante la conferenza stampa per fare il punto sull’emergenza Covid: “Secondo i dati Alisa in realtà siamo sopra il 90% di somministrato su consegnato. È stata una lunga rincorsa ma ce l’abbiamo fatta, volevamo essere i primi a vaccinare i più fragili non solo per trascorrere un’estate meno dolorosa ma anche evitare che ci possano essere recrudescenze. Vedo che stiamo raggiungendo l’obiettivo”.

La Liguria, stando ai dati aggiornati diffusi oggi dalla fondazione Gimbe, risulta anche la prima regione italiana per persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino sul totale della popolazione (26,3%) e seconda per persone che hanno completato il ciclo (11,6%, superata dal Molise che è arrivato al 12,1%).

Dati che fanno ben sperare insieme alla conferma in zona gialla che diventerà ufficiale domani con la pubblicazione del monitoraggio Iss-ministero della Salute. “L’Rt è intorno a 0,85-0,86 – ha anticipato Toti questa sera – e tutti gli indicatori sono confermati in calo. Le terapie intensive sono sotto il 30%, i posti in area medica sotto il 40%”.

Cala anche l‘incidenza settimanale nelle quattro province: a Imperia si registrano 129 casi ogni 100mila abitanti, a Savona 123, a Genova 110, alla Spezia 90.

leggi anche
  • Bollettino
    Coronavirus, 301 casi su 7300 tamponi: vicino un nuovo record di vaccinazioni giornaliere
  • Sul territorio
    Vaccino, dal 10 maggio apre il nuovo hub di piazza Manzoni: ecco come funziona
  • Futuro
    Vaccino Covid, la previsione: “La Liguria raggiungerà l’immunità di gregge in autunno”