Quantcast
Altro che super league

Lîga Belìscima: nasce il campionato virtuale della Repubblica di Genova

Un torneo plurilingue nel segno della bandiera di San Giorgio e solo apparentemente simile alla Super League

Liga

Tutti gli argomenti di tendenza portano ormai con sé lo scatenarsi di miriadi di commenti sui social e di meme divertenti, spesso raccolti in pagine ironiche. Una di queste è quella della Lîga Belìscima, un campionato virtuale che coinvolgerà le squadre più importanti del territorio un tempo parte della Repubblica di Genova. Il malcelato riferimento è al tentativo, apparso piuttosto maldestro e già naufragato, dei top club europei di dar vita alla The Super League.

Matteo Pozzi, genovese doc di 32 anni, è l’ideatore di questo campionato. “Questo sì che sarebbe figo, altro che la Super League”, il suo primo pensiero quando nella tarda serata di domenica è uscita la notizia di questa possibile rivoluzione del mondo del pallone. “Seguo il calcio da quando ero bambino: unendo questa passione al mio amore per Genova ho dato vita a questa iniziativa. Tra l’altro, sono stato spesso in Corsica e conosco bene  squadre come il Bastia e l’Ajaccio”.

“Tutto è partito da un post su Facebook – prosegue – che è piaciuto ai miei amici. Ho quindi deciso di creare una pagina per rendere concreta quella che era solo un’idea”. Attraverso un sito grazie al quale è possibile simulare dei campionati, Matteo ha attribuito alle squadre valori proporzionali alla categoria in cui militano nella realtà.

“Ogni giornata di campionato si svilupperà in due giorni – si legge sulla pagina ufficiale della Lîga Belìscima  – il primo giorno verrà postato il calendario della giornata alle 12 ed i risultati delle prime quattro partite alle 14, alle 16, alle 18 ed alle 20. Il secondo giorno verranno postate le cinque partite restanti alle 12, alle 14, alle 16, alle 18 ed alle 20 e tutti i risultati più la classifica alle 21”. Salvo disguidi dell’ultima ora, sabato dovrebbe partire la prima giornata. La praticità genovese ha quindi “dato dei punti” al gotha del calcio mondiale.

Le squadre partecipanti saranno Pro Savona Calcio, Spezia, Bastia Borgo, Ajaccio, Lavagnese, Malaga, Monaco, Nizza, Sestri Levante, Gazelec Ajaccio, Genoa, Entella, Sampdoria, Sanremese, Vado, Imperia, Torres e Bastia. La Lîga Belìscima potrebbe prevedere in futuro anche una Coppa Nazionale, con l’invito di squadre legate a Genova come il Boca Juniors.
“Ci saranno quattro retrocessioni – conclude Pozzi – in modo tale da dare a tutte le formazioni del territorio la possibilità di partecipare”. Insomma, la Lîga Belìscima nasce dal can can mediatico della The Super League ma in fondo ne rappresenta l’opposto: meritocrazia dettata dalle retrocessioni ed esaltazione del forte “campanilismo” in opposizione alla logica della ricerca di un pubblico globale.