Quantcast
Bicchiere mezzo pieno

Juventus-Genoa, Ballardini: “Dopo un inizio timido siamo cresciuti, il Genoa mi è piaciuto”

"Il problema muscolare patito da Zappacosta ci ha forse un po' condizionato, però non abbiamo sfigurato di fronte ad un'avversaria sicura di sè"

Torino. Oggi all’Allianz Stadium si è disputata Juventus-Genoa, partita valida per la trentesima giornata di Serie A. È stato un match frizzante e divertente quello andato in scena alle ore 15:00, sfida utile ad entrambe le squadre per rendersi conto della propria condizione in vista del giro di boa delle prossime settimane. Sia i bianconeri che i rossoblù possono in parte ritenersi soddisfatti per l’epilogo del match odierno. Scamacca e compagni infatti, nonostante le difficoltà mostrate inizialmente, sono riusciti ad esprimere un buon calcio, mentre Pirlo ed i suoi non hanno fallito l’obiettivo di continuare a vincere per mantenere il proprio piazzamento in zona Champions.

Nel post partita è intervenuto come di consueto anche Davide Ballardini, allenatore rossoblù che ha esordito in conferenza stampa dicendo: “Sul 2-1 abbiamo costruito diverse occasioni pericolose contro una squadra in salute, il Genoa ha disputato davvero una buona gara”. In seguito l’allenatore ha parlato del prossimo impegno dichiarando che la sua squadra dovrà iniziare la sfida in maniera meno timida, giocando proprio come nel secondo tempo di oggi.

Un riferimento poi alla costante rotazione scelta per i suoi attaccanti: “Nonostante non giochino con continuità mi piace il fatto che riescano sempre ad offrire buone prestazioni, questo è molto importante, sono bravi”. Non poteva successivamente mancare un riferimento a Rovella, prossimo giocatore della Juventus e per questo sotto i riflettori. Ballardini si è detto molto soddisfatto per la costante crescita del ragazzo, che nonostante debba migliorare in alcune situazioni vestirà sicuramente i colori bianconeri.

Infine è arrivata una domanda anche sulla prossima stagione, annata in cui probabilmente proseguirà il matrimonio tra l’attuale allenatore del Grifone e la società rossoblù. Il tecnico ha affermato: “Al momento dobbiamo pensare a fare bene per concludere al meglio questo campionato, per quanto riguarda l’avvenire si vedrà”.

È così terminata la conferenza stampa di Davide Ballardini, uomo determinato e ambizioso che già da domani penserà al prossimo match che dovranno disputare i suoi. Domenica prossima alle 12:30 allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro sarà Milan-Genoa, un match in cui Perin e compagni proveranno a stupire ancora.

leggi anche
  • A testa alta
    Genoa, i cambi di Ballardini non bastano: all’Allianz Stadium è 3-1 Juve
  • Pre partita
    Alle 15 sarà Juventus-Genoa, Ballardini: “Dovremo saper essere squadra”