Quantcast
Denuncia

Italia Viva: “Progressivo disuso delle mascherine, importante il controllo delle forze dell’ordine”

Il consigliere comunale Pietro Salemi ha riportato l'esempio della passeggiata di Pegli: "Troppe persone senza dispositivi di protezione e nessuna pattuglia a fare dissuasione"

Genova. Il Gruppo consiliare Italia Viva con un’interrogazione a risposta immediata presentata dal vicepresidente del Consiglio comunale Pietro Salemi, nel corso del Consiglio comunale odierno ha rilevato come l’uso dei dispositivi di protezione individuale, in particolare le mascherine, sia sempre più trascurato, com’è stato osservato per esempio lo scorso fine settimana sul lungomare di Pegli.

Occorre fare in modo, soprattutto in previsione della stagione estiva, che la mascherina non cada in disuso, ricordando che si tratta di uno dei mezzi più efficaci per evitare o limitare fortemente il contagio da Covid-19. Il consigliere Salemi ha sottolineato come spesso basti la presenza delle forze dell’ordine per ottenere un effetto deterrente e stimolare un comportamento corretto da parte dei cittadini di ogni età, non solo i più giovani.

Alla richiesta di inserire questo tema all’ordine del giorno dei prossimi Comitati sicurezza, l’assessore Giorgio Viale ha risposto che l’amministrazione si impegna a sensibilizzare le forze dell’ordine sul controllo dell’uso delle mascherine negli spazi pubblici cittadini e a monitorare la situazione del lungomare di Pegli, il cui controllo cade nella competenza di Polizia e Carabinieri.

Nonostante questo, ha rilevato Viale, la polizia locale in coordinamento con la altre forze dell’ordine proprio in quella zona lo scorso fine settimana ha elevato 3 sanzioni ed effettuato 15 richiami, su un totale di circa 40 inviti verbali a indossare la mascherine. Rimane fondamentale accendere un faro sulla situazione con un controllo puntuale in tutta la città.

Più informazioni